Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Grave donna ricoverata a Perugia, aggressione tra ipotesi

Grave donna ricoverata a Perugia, aggressione tra ipotesi

Soccorsa in casa dal 118, poi le sue condizioni sono peggiorate

PERUGIA, 03 dicembre 2023, 10:54

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Una donna poco più che trentenne, originaria dell'est Europa, è stata ricoverata con riserva di prognosi all'ospedale di Perugia dopo essere stata soccorsa in casa dal 118. Tra le ipotesi al vaglio dei carabinieri anche che possa essere stata vittima di un'aggressione. La notizia è riportata dal Corriere dell'Umbria.
    Secondo quanto risulta all'ANSA l'indagine è alle battute iniziali per stabilire le cause che hanno portato al ricovero.
    Non si esclude comunque l'aggressione.
    La donna è ricoverata nel reparto di terapia intensiva. In base alla ricostruzione del quotidiano, quando è stata soccorsa dal 118 era vigile poi le sue condizioni sono peggiorate. Le lesioni che le sono state riscontrate hanno portato a ipotizzare una possibile aggressione.
    A chiamare il 118 sarebbe stato anche il fidanzato che al 112 - si legge sul Corriere dell'Umbria - avrebbe detto che non riusciva a parlare con la compagna e non gli apriva la porta di casa. Durante le fasi di soccorso in casa avrebbe detto agli operatori di aver colpito per sbaglio la compagna con una gomitata mentre dormivano.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza