Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

The Crown, il fotografo del bacio contesta, 'ci sono errori'

The Crown, il fotografo del bacio contesta, 'ci sono errori'

l'italiano Brenna, nessuno mi informò dove si trovava lo yacht

NEW YORK, 17 novembre 2023, 16:01

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il fotogiornalista italiano che catturò il bacio tra Diana e Dodi a bordo di uno yacht lungo le coste sarde contesta la ricostruzione di The Crown: nessuno - ha detto Mario Brenna al New York Times - lo informò della località dove si trovava l'imbarcazione in cui la principessa e il figlio del tycoon di Harrods, Mohamed al-Fayed, passarono i loro primi giorni da soli all'inizio di agosto 1997.
    Le scene della foto sono centrali nella seconda puntata dell'ultima stagione della serie che ieri ha debuttato su Netflix ed è proprio Brenna, interpretato da Enzo Cilenti, che apre l'episodio: "Tutti vogliono foto di celebrità. La gente paga cento, duecento mila dollari per la foto giusta, ma la foto giusta è difficile. Devi essere come un cacciatore, come un killer", viene fatto dire al fotografo, che a sua volta afferma di non essere stato contattato da Netflix per l'episodio. Brenna, che vive nell'area del Lago di Como, contesta quanto gli viene messo in bocca: "Non mi identifico con un killer", ha detto nell'intervista, la prima a un giornale anglosassone (era apparso nel 2017 su La7 per la pubblicazione del libro Il Bacio a cura della rivista Oggi). Contesta anche la versione "assurda e completamente inventata", secondo cui sarebbe stato il padre di Dodi in persona che lo avrebbe informato della posizione dello yacht in uno sforzo di rendere pubblica la relazione tra Diana e il figlio. Nessuno - ha detto Brenna - lo aveva informato: la foto del bacio fu "un grande colpo di fortuna", frutto di una lunga frequentazione delle coste sarde e del suo occhio nel riconoscere le celebrità.
    Ci vollero vari giorni, dopo l'avvistamento il primo agosto, per ottenere le inquadrature, che Brenna scattò da un promontorio a 400 metri di distanza: il fotografo si rese conto subito di avere "una foto storica". Nei sei-otto mesi successivi Brenna guadagnò oltre due milioni di dollari e tutto andò a gonfie vele fino alla morte di Diana: "Non riuscivo a crederci - ha detto - e piansi". Brenna, che aveva due figli piccoli e poteva capire cosa avrebbero passato Harry e William, decise allora che non avrebbe parlato fino a che i figli di Diana non fossero diventati adulti.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza