Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Al Prix Italia Italo Calvino a 100 anni dalla nascita

Al Prix Italia Italo Calvino a 100 anni dalla nascita

Il documentario scritto e diretto da Duccio Chiarini

BARI, 03 ottobre 2023, 15:09

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Sbarca in anteprima al Prix Italia l'avventura del più importante e indefinibile degli scrittori italiani del Novecento narrata nel documentario Lo scrittore sugli alberi - Italo Calvino a cent'anni dalla nascita, anteprima di stagione al Teatro Comunale Piccinni di Bari, introdotta da una lettura del grande scrittore con Neri Marcorè.
    Il documentario, scritto e diretto da Duccio Chiarini e coprodotto da Rai Documentari e Arte, ne rilegge il percorso artistico attraverso una delle sue opere più note, "Il Barone Rampante".
    Nel 1957 viene pubblicato il romanzo, destinato a diventare un classico della letteratura italiana, in cui si racconta di come un giorno d'estate un giovane barone di nome Cosimo Piovasco di Rondò, dopo una lite col padre che lo voleva costringere a mangiare un piatto di lumache, sale su un albero e decide che non scenderà mai più. Lo stesso anno Italo Calvino, autore de "Il Barone Rampante", dopo aver visto i carrarmati russi reprimere nel sangue la pacifica insurrezione di Budapest, restituisce la tessera del Partito Comunista Italiano in cui militava dal 1944. Come Cosimo di Rondò, nemmeno Italo scenderà più da quei rami, dai quali però continuerà ad osservare il mondo e a raccontarlo.
    Questo documentario utilizza il libro forse più simbolico di Italo Calvino come un prisma attraverso cui ricostruire il rapporto tra l'opera dell'autore e i contesti storici e politici che ha attraversato, nella costante ricerca della giusta distanza dalle cose del mondo. Sarà lo stesso autore a guidarci nell'esplorazione della propria avventura attraverso le interviste d'archivio, dialogando nel presente con la voce speciale e privata della figlia Giovanna e con quelle di artisti e intellettuali contemporanei, che rifletteranno sul lascito profondo di Calvino. La scommessa del film è di offrire un nuovo sguardo sul più conosciuto autore del Novecento, anche grazie a inediti filmati, foto e lettere autografe concessi in esclusiva dalla figlia Giovanna, in particolare per quanto riguarda la formazione del suo immaginario, l'esperienza partigiana prima e la militanza nel Pci poi, il rapporto creativo con città come Parigi e New York, il rapporto con l'osservazione scientifica nell'ultima parte della vita. Sulla lapide di Cosimo Piovasco di Rondò fu scritto: "Visse sugli alberi - amò sempre la terra - salì in cielo". Ed è la migliore sintesi possibile della storia di Italo Calvino.
    Tra gli intervistati: Giovanna Calvino, Ernesto Ferrero, Marie Fabre, Stefano Bollani, Letizia Modena, Mario Barenghi.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza