Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Giulio Regeni, sette anni per avere un processo - CRONOLOGIA

Giulio Regeni, sette anni per avere un processo - CRONOLOGIA

La mancata collaborazione del Cairo e l'intervento della Consulta

ROMA, 04 dicembre 2023, 17:39

Redazione ANSA

ANSACheck

Giulio Regeni - RIPRODUZIONE RISERVATA

Giulio Regeni - RIPRODUZIONE RISERVATA
Giulio Regeni - RIPRODUZIONE RISERVATA

Giulio Regeni, sette anni per avere un processo.

    25 GENNAIO 2016 - Si perdono le tracce di Giulio: il giovane ricercatore, dottorando a Cambridge, sparisce nei pressi di piazza Tahir, al Cairo.
    3 FEBBRAIO 2016 - Il suo cadavere viene ritrovato sulla strada che collega il Cairo ad Alessandria d'Egitto. Sul corpo segni di tortura: lividi, fratture, ferite, bruciature.
    4 FEBBRAIO 2016 - Il direttore dell'Amministrazione generale delle indagini, Khaled Shalabi, esclude un'azione violenta. La Procura di Roma apre un fascicolo.
    7 FEBBRAIO 2016 - La salma arriva in Italia, viene fatta una nuova autopsia che certifica le torture. I genitori di Giulio iniziano una battaglia, la vicenda diventa un caso diplomatico.
    14 APRILE 2016 - La Procura di Roma invia alle autorità egiziane una rogatoria e chiede di acquisire i tabulati telefonici di 13 persone, video e testimonianze.
    9 SETTEMBRE 2016 - Vertice a Roma tra magistrati egiziani e italiani. L'Egitto ammette: Regeni era sorvegliato, impegno a consegnare tutta la documentazione.
    4 DICEMBRE 2018 - La Procura di Roma iscrive nel registro degli indagati cinque uomini, membri dei servizi segreti civili e della polizia investigativa egiziani, per concorso in sequestro di persona. Sono il generale Sabir Tareq, i colonnelli Usham Helmy e Ather Kamal, il maggiore Magdi Sharif e l'agente Mhamoud Najem.
    30 APRILE 2019 - La Camera approva l'istituzione di una Commissione parlamentare d'inchiesta.
    25 MAGGIO 2021 - Il gup Pierluigi Balestrieri manda a processo i quattro 007 dell'Egitto. Chiusura delle indagini. Rischiano di finire sono processo il generale Tariq Sabir, Athar Kamel Mohamed Ibrahim, Uhsam Helmi, Magdi Ibrahim Abdelal Sharif.
    14 OTTOBRE 2021 - Al via il processo in Corte d'assise. I giudici, annullano il rinvio a giudizio per gli 007: bisogna rendere effettiva e non solo presunta la conoscenza agli imputati del procedimento a loro carico.
    11 APRILE 2022 - Il gup sospende il processo, il pm ricorre in Cassazione contro lo stop. La Cassazione rigetta il ricorso.
    31 MAGGIO 2022 - Il gup, accogliendo la richiesta della Procura, invia gli atti alla Consulta 27 SETTEMBRE 2023 - La Consulta sblocca il processo Regeni: "nessuna immunità per il reato di tortura, non è accettabile la paralisi del processo".    

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza