Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sì Consiglio regionale del Piemonte a riforma formazione-lavoro

Sì Consiglio regionale del Piemonte a riforma formazione-lavoro

Chiorino: "Più di un riordino, apriamo formazione al non profit"

TORINO, 14 novembre 2023, 18:36

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il Consiglio regionale del Piemonte ha approvato un disegno di legge presentato dall'assessore all'Istruzione e al Lavoro della giunta Cirio, Elena Chiorino, che riordina il 'sistema integrato delle politiche e dei servizi per l'orientamento permanente, la formazione professionale e il lavoro'. A favore la maggioranza di centrodestra, astenute o non votanti le opposizioni.
    "Questo testo - ha sottolineato Chiorino subito prima del voto finale - riunisce tre testi differenti e abroga 134 articoli: è un testo di semplificazione e riordino ma significa anche ben altro".
    "Rispetto alla posizione che ha diviso quest'Aula sul punto del profit-non profit - ha affermato - rivendico il coraggio di andare ad allargare le opportunità (al non profit, ndr).
    Altrimenti si fa come quando Torino ha detto 'no' alle Olimpiadi per paura delle infiltrazioni mafiose. Ecco perché abbiamo deciso di aprire il più possibile a chi è capace - che sia profit o non profit - a concorrere per fare in modo che le migliori competenze possibili arrivino ai lavoratori, e quindi alle imprese e al territorio".
    Ed è proprio questo il punto avversato dalle opposizioni, che hanno espresso contrarietà a proposito della "matrice liberistica impressa al provvedimento inserendo il profit nel mondo della formazione".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza