Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Nuovo allestimento per la sala del Duecento agli Uffizi

Nuovo allestimento per la sala del Duecento agli Uffizi

Con pareti grigie per esaltare fondi oro e vetri antiriflesso

FIRENZE, 19 dicembre 2023, 19:22

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Nuovo allestimento agli Uffizi di Firenze per la sala del Duecento collocata all'inizio del primo corridoio della Galleria.Il nuovo allestimento, presentato oggi, è caratterizzato da pareti di colore grigio scuro scelto per esaltare i fondi oro delle opere accolte e prevede l'impiego di robusti vetri antiriflesso. La sala ospita una raccolta di dipinti su tavola realizzati fra il XII e la fine del XIII secolo, offrendo una panoramica della pittura toscana, soprattutto fiorentina.
    Tra le opere spiccano due monumentali crocifissi istoriati con scene della Passione, raffiguranti Cristo crocifisso rispettivamente nella variante di Cristo trionfante e di Cristo dolente. Tra le opere spicca il grande dittico, proveniente dal convento di Santa Chiara a Lucca, riferibile a Bonaventura Berlinghieri, il dossale d'altare con il Redentore, la Vergine e i santi Giovanni Evangelista, Pietro e Paolo proveniente dalla raccolta di Vincenzo Taccoli Canacci. L'opera, che anticipa nella composizione con le figure entro arcate, la struttura dei polittici, reca la data 1271 e la firma del pittore, Meliore, un fiorentino che aveva combattuto alla battaglia di Montaperti nel 1260. Fra le opere di soggetto mariano c'è anche la Madonna col Bambino in trono proveniente dall'oratorio di Santa Maria di Casale nel territorio di Greve in Chianti. L'opera si caratterizza per la raffigurazione, in basso, della scena dell'Annunciazione, elemento che precorre l'uso di raffigurare scene sacre nel gradino delle tavole d'altare in uso nel XIV secolo. 
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza