Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Palazzo Medici Riccardi a Firenze, nuovo sale aprono al pubblico

Palazzo Medici Riccardi a Firenze, nuovo sale aprono al pubblico

Con passaggio di spazi riservati Prefettura a percorso museale

FIRENZE, 14 dicembre 2023, 12:52

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Si allarga il percorso museale di Palazzo Medici Riccardi a Firenze con il passaggio di alcune sale del primo piano da spazi riservati della Prefettura a sale aperte al pubblico.
    Stamattina il Prefetto di Firenze, Francesca Ferrandino, e il sindaco della Città Metropolitana, Dario Nardella, hanno inaugurato il nuovo percorso museale in cui entrano ora anche il salone Carlo VIII, la sala del pianoforte, un tempo sala principale degli appartamenti medicei, e gli ambienti adiacenti, affacciati sul cortile delle colonne. Il salone Carlo VIII, è stato ricordato, è l'antica sala di rappresentanza dei Medici, voluta da Cosimo il Vecchio e realizzata attorno al 1451. Le cronache raccontano che in questa sala, il 25 novembre del 1494, si svolsero le trattative fra Carlo VIII re di Francia e i rappresentanti della Repubblica che pochi giorni prima avevano decretato la messa al bando dei maschi di casa Medici e la confisca dei loro beni. Il nome della sala ricorda appunto l'incontro fra il fiorentino Pier Capponi e Carlo VIII di Valois. Quando Gabriello Riccardi acquistò il Palazzo Medici nel 1659, furono intrapresi importanti lavori di ampliamento e di ristrutturazione. Risale poi al 1810 all'alienazione del palazzo al demanio e al 1874 l'acquisto da parte della Provincia di Firenze (oggi Città Metropolitana) presente tutt'oggi nell'edificio insieme alla Prefettura e alle Biblioteche moreniana e riccardiana. Il palazzo è già sede di un percorso museale dove è possibile vedere, tra altri, la Cappella dei Magi da Benozzo Gozzoli (1459). Tutte le settimane sono in programma visite guidate a cura di Muse che accompagnano i visitatori alla scoperta della storia e delle opere contenute nel Palazzo.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza