Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Annigoni a Livorno, in mostra ritratto della regina Elisabetta

Annigoni a Livorno, in mostra ritratto della regina Elisabetta

A Villa Mimbelli esposte 160 opere fino al 15 marzo

LIVORNO, 14 dicembre 2023, 18:26

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Villa Mimbelli a Livorno ospita fino al 15 marzo la mostra 'Pietro Annigoni, pittore di magnifico intelletto', curata da Emanuele Barletti. Oltre 160 le opere esposte del grande artista del '900 italiano che, come ha spiegato Luciano Barsotti, presidente di Fondazione Livorno in occasione della presentazione della mostra a cui era presente anche il sindaco Luca Salvetti, "ha avuto un grande rapporto con Livorno". "Non è solo un'antologica - ha aggiunto -, ma una bellissima mostra che ripercorre la sua vita artistica e non comprende solo ritratti, tra cui non manca quello celebre alla regina Elisabetta II, ma anche paesaggi e altri vari soggetti". L'esposizione si rivela un'occasione per proporre ulteriori analisi e riflessioni. Nei decenni centrali del Novecento, Annigoni frequentava volentieri la Livorno dei vecchi e nuovi quartieri inscindibilmente legati al mare. Apprezzava la sua gente dal temperamento schietto, ma anche la ricchezza del suo tessuto culturale animato da innumerevoli presenze artistiche e letterarie. Soprattutto, però, era attratto e amava le distese marine che si aprivano oltre il Porto Mediceo con le loro promesse di infinito e di libertà, da respirare a pieni polmoni a bordo della sua imbarcazione, la Bimba, un vecchio peschereccio che guidava lui stesso come un provetto marinaio.
    Accanto a questa passione per il mare vissuta privatamente, nella mostra livornese emerge anche una dimensione pubblica che ha reso popolare l'artista. Annigoni era il pittore dei ritratti e anche degli autoritratti. Celeberrimo è il ritratto che lo fece conoscere in tutto il mondo: quello della Regina Elisabetta II. Così, nella città che ha ospitato la più antica comunità britannica in Italia, in virtù della sua posizione geografica e dell'importante ruolo esercitato dal suo porto nel Mediterraneo, a poco più di un anno dalla scomparsa della regina "è apparso naturale - è stato spiegato - organizzare all'interno della mostra una sezione dedicata al ritratto realizzato nel 1954-55 da Annigoni all'allora giovane sovrana agli esordi della sua missione, divenuto una vera e propria immagine iconica del Novecento".
    La mostra è promossa da Comune di Livorno e Fondazione Livorno. 
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza