Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Una mostra sulle Mille lire per raccontare la storia d'Italia

Una mostra sulle Mille lire per raccontare la storia d'Italia

Bankitalia a Trieste espone esemplari del Museo della moneta

TRIESTE, 31 agosto 2023, 18:35

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

TRIESTE - La storia d'Italia raccontata attraverso le sue monete. Un lungo viaggio che ha inizio dall'Unità, nel 1961, e prosegue fino ai primi anni 2000, con il passaggio all'euro. A proporlo è la Banca d'Italia che domenica 3 settembre nella sede di Trieste esporrà una serie di tagli storici da mille lire provenienti dal Museo della moneta di Roma.
    Il taglio iconico, simbolo dell'italianità, potrà essere ammirato, anche in qualità di capolavoro dell'arte grafica, nel Salone del pubblico durante un open day, in occasione dell'iniziativa "In viaggio con la Banca d'Italia". Vari gli esemplari esposti in una mostra "esclusiva", allestita a Trieste "per la prima volta in Italia", come è stato spiegato oggi dalla sede locale della banca centrale.
    Nell'allestimento anche esemplari emessi dalle banche regionali nella seconda metà dell'Ottocento, come Banca nazionale toscana, Banco di Sicilia, Banco di Napoli, caratterizzate da personaggi esistenti e allegorici distintivi dell'Italia e dei territori, per arrivare alle mille lire emesse dalla Banca d'Italia, rappresentate dal biglietto disegnato da Barbetti (1897) e da quello disegnato da Capranesi (1930), "pregiatissimo", soprannominato "Le regine del mare", sul cui recto sono rappresentante le repubbliche marinare di Venezia e di Genova.
    Completano la selezione le banconote dei periodi di occupazione americana e inglese (1943) e le mille lire emesse dalla seconda guerra mondiale in poi, raffiguranti Giuseppe Verdi (1962 e 1968), Marco Polo (1982) e Maria Montessori.
    Secondo uno studio, come ha reso noto il direttore della sede di Trieste della Banca d'Italia, Marco Martella, le mille lire rapportate al Pil pro capite nel 1896, anno della prima lira emessa da Bankitalia, valevano il 257% del Pil pro capite, ovvero servivano due anni e mezzo di lavoro per guadagnarle. Nei primi anni 2000, al termine del corso legale della moneta, mille lire valevano lo 0,002% del Pil pro capite. "Questa mostra non racconta solo una storia inflazionistica, ma anche quella della crescita economica del Paese", ha sottolineato Martella.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza