Nasce fondo tutela 5450 Prodotti agroalimentari tradizionali

Da Mipaaf 1 mln euro e Osservatorio su paniere cibi e ricette

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 06 SET - Dalle Alpi alla costa salentina, raggiunge quota 5450 il numero dei Prodotti agroalimentari tradizionali (Pat) censiti dal Duemila ad oggi nel Registro Unico nazionale. Un paniere che in questi ultimi 22 anni di monitoraggio è sempre stato in crescita, pur non avendo finora ricevuto particolari tutele, e annovera produzioni e tipicità agricole, piccola pesca, specialità trasformate, e ricette di cucina. A segnare la svolta in termini di promozione un emendamento nella legge di bilancio 2022 che ha stanziato per la prima volta un milione di euro per la promozione dei Pat, come hanno precisato in una conferenza stampa al Mipaaf il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Stefano Patuanelli e il già ministro Alfonso Pecoraro Scanio che il 18 luglio 2000 firmò il primo elenco dei Pat pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

"L'Italia - ha detto il ministro Patuanelli - è il Paese dei mille campanili, con i Comuni e le tante località che si indentificano col cibo. Ogni Prodotto agroalimentare tradizionale è una eccellenza che narra di una tradizione produttiva e artigianale di almeno 25 anni, realizzata e consumata in loco, che crea dinamiche virtuose capaci di attrarre un turismo enogastronomico consapevole e responsabile, creando un valore che si distribuisce lungo la filiera, con il coinvolgimento della ristorazione tipica. Questo provvedimento regolarizza la distribuzione regionali dei fondi, e con un atto successivo vedrà istituire un Osservatorio di supporto al Mipaaf. L'obiettivo è tutelare circuiti virtuosi di produzione di biodiversità e cultura identitaria, capaci di attrarre anche in aree marginali turismo qualificato e sostenibile e di raccontare l'eccellenza made in Italy anche all'estero". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie