Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Regione Puglia, 'la Vespa sia patrimonio culturale italiano'

Regione Puglia, 'la Vespa sia patrimonio culturale italiano'

Presentata una mozione Consiglio in regionale

BARI, 08 febbraio 2024, 12:49

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La Puglia si aggiunge a Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Umbria nel chiedere il riconoscimento della Vespa Piaggio del Novecento come patrimonio culturale italiano. In Consiglio regionale è stata presentata la mozione denominata 'La Vespa Piaggio del '900 patrimonio culturale italiano', la cui prima firmataria è la consigliera Lucia Parchitelli (Pd). L'iniziativa è stata presentata a Bari alla presenza, fra gli altri, di Parchitelli, del capogruppo Pd in Consiglio regionale Filippo Caracciolo, della consigliera con delega alla Cultura, Grazia Di Bari, e di Roberto Donati, responsabile allo sviluppo della crescita culturale e storica del Vespa club Italia.
    "I firmatari di queste mozioni, nelle sei regioni coinvolte, sono di diverso colore politico - ha detto Parchitelli - ma hanno un fine unico, che è quello di avviare il riconoscimento, tramite il governo nazionale, della Vespa del Novecento come patrimonio culturale italiano". Un oggetto che, ha proseguito, "non è visto solo come un mezzo di trasporto, ma rappresenta l'icona dello stile italiano nel mondo. La Vespa rappresenta l'Italia e il Made in Italy, per questo la Puglia chiede questo riconoscimento".
    Di Bari accoglie "l'istanza perché la Vespa rappresenta l'italianità, l'ingegno e ci distingue dagli altri Paesi". La consigliera ha sottolineato che "la Puglia è impegnata nella tutela del patrimonio, anche immateriale. A breve arriverà la legge che tutela le feste patronali. Non potevamo, quindi, che condividere l'impegno con le altre Regioni".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza