Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

La street artist Laika in Usa, States of Injustice

La street artist Laika in Usa, States of Injustice

A Roma mostra con opere di Obey e Keith Haring in collettiva

ROMA, 22 febbraio 2024, 19:00

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Round trip in time è l'esposizione che conclude il lungo viaggio compiuto dalla street artist Laika negli Stati Uniti per realizzare il suo ultimo e ambizioso progetto "States Of Injustice" e che verrà esposto assieme alle opere dei celebri artisti Obey e Keith Haring in una collettiva dedicata alla street art. La mostra che si inaugura il 9 marzo nella galleria d'arte contemporanea di Roma Rosso20sette, andrà avanti fino al 13 aprile.
    Tra ottobre e novembre 2023, Laika ha realizzato una serie di poster e installazioni negli Stati Uniti per criticare e mettere in luce le contraddizioni sociali e politiche della più grande potenza mondiale e che vanta ingiustamente il titolo di principale democrazia al mondo. Dal Texas alla California, fino al confine messicano, poi varcato per realizzare a Tijuana l'opera conclusiva, Laika ha dedicato i suoi interventi artistici ai temi che da sempre le stanno più a cuore: il razzismo, la povertà, la violenza e la diffusione delle armi, la pena di morte, lo stato d'emergenza nazionale per la comunità LGBT+, le leggi anti-aborto, il sistema sanitario privato e la questione migranti.
    "Questo progetto artistico non vuole solo stimolare la riflessione sulle ingiustizie strutturali presenti nella società americana - ha dichiarato l'artista -, ma vuole anche dare voce a coloro che lottano ogni giorno per cambiare questo sistema. E l'idea di poter portare tutto questo in mostra, rendendolo quindi 'eterno' in un certo senso, e di farlo al fianco di due mostri sacri dell'arte come Obey e Keith Haring, mi riempie davvero di gioia". Durante il vernissage verrà presentato anche il dvd del film di cui Laika è stata protagonista "Life Is (Not) A Game", diretto da Antonio Valerio Spera e prodotto da Morel Film e Salon Indien Films, edito da Viggo.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza