Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

All'asta a New York un dipinto dei Beatles

All'asta a New York un dipinto dei Beatles

Images of a Woman da Christie's, dipinto a Tokyo nel 1966

NEW YORK, 22 gennaio 2024, 19:36

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Va all'asta da Christie's a New York un quadro, forse l'unico, dipinto a otto mani dai Beatles.
    Images of a Woman, offerto il primo febbraio con una stima compresa tra i 400 e i 600 mila dollari, è il frutto dell'isolamento a cui nel 1966 i quattro 'scarafaggi di Liverpool', ormai superstar della musica globale, furono costretti dalle autorità giapponesi preoccupate per la loro incolumità.
    Quell'estate John, Paul, George e Ringo passarono 100 ore chiusi nella Presidential Suite dell'Hilton di Tokyo, una straordinaria cautela decisa dalla polizia per garantire che nulla potesse succedere ai cantanti, oggetto di adorazione di folle di fan e spesso vittima di minacce durante le tournée, tra cui, in Giappone, quelle dei nazionalisti infuriati che a divi della musica occidentale fosse stato concesso di esibirsi al Budokan, l'arena considerata un tempio delle arti marziali in cui il manager Brian Epstein aveva organizzato cinque concerti.
    I quattro avevano talenti artistici, soprattutto John e Paul: "Amavano disegnare e spesso aggiungevano disegnini ai loro autografi", ha spiegato lo storico e biografo dei Beatles, Mark Lewisohn. "È un quadro che cristallizza un momento magico nella storia della band", ha detto l'esperto di Christie's, Casey Rogers, convinto che il dipinto potrà attirare una vasta gamma di collezionisti.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza