Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Lo yoga sulla sedia aiuta, ecco come si fa

Lo yoga sulla sedia aiuta, ecco come si fa

Per tutte le età e capacità motorie, da fare alla scrivania più 5 esercizi ‘salva schiena’ da provare subito

30 novembre 2023, 19:21

di Agnese Ferrara

ANSACheck

Una donna pratica lo yoga sulla sedia foto iStock. - RIPRODUZIONE RISERVATA

Una donna pratica lo yoga sulla sedia foto iStock. - RIPRODUZIONE RISERVATA
Una donna pratica lo yoga sulla sedia foto iStock. - RIPRODUZIONE RISERVATA

Non è in realtà una invenzione di questi giorni, lo yoga sulla sedia, ma una forma olistica di fisioterapia che risale agli anni ’80 ma sono i social, da TikTok a Youtube, a farlo diventare il trend fitness dell’autunno 2023. Ha subito diversi adattamenti per renderlo più adatto al momento, più ‘snello’ e alla portata di tutti tanto da essere praticato dai ragazzi alle prese con lo stress da compiti scolastici, dagli adulti ritornati al lavoro dopo la pausa estiva e che si ritrovano incollati alla sedia per troppe ore e dagli anziani o persone con disabilità temporanee o permanenti che non riescono a praticare lo yoga originale o altre più complesse tecniche per rilassare e allungare il corpo.  Su TikTok e Instagram i video pieni di idee si sprecano e le classiche posizioni yoga che si possono riprodurre da seduti su una semplice sedia contano oltre 147 mila visualizzazioni (su TikTok).
Bastano infatti una sedia resistente (senza rotelle e possibilmente con i braccioli), vestiti comodi e alcuni insegnamenti di base e tutto si po’ ripetere alla bisogna e in modalità ‘fai da te’.  A casa propria, in ufficio tra una mail e l’altra o durante le pause in classe, sul treno o nei viaggi in aereo, lo ‘yoga sulla sedia’ garantisce di alleviare dolori muscolari del momento e scacciare lo stress e rientra a piano nella moltitudine di tecniche fitness semplici consigliate in questi mesi e soprattutto dedicate a chi soffre di mal di schiena, ha una postura viziata avanti alla scrivania e vuole sentirsi meglio.
Spiega Lorenza Minola, fondatrice e coordinatrice del LoYoga App Network, la rete dei migliori insegnanti e studi yoga in Italia e all'estero, prenotabili via app : “Dalla pandemia sono aumentati gli accordi con le imprese per svolgere movimento in ufficio ai dipendenti e dal Covid in poi moltissime persone si sono avvicinate allo yoga. Questo autunno è aumentato l’interesse per lo yoga sulla sedia che è richiesto dalle aziende e anche in modalità online per chi lavora da casa. C’è anche richiesta per lezioni online da regalare ai propri genitori anziani, ad esempio. La specialità, fatta alla propria postazione seduti avanti alla scrivania o da casa, in smart working e in spazi molto ristretti, si svolge senza necessità di avere sale grandi dove srotolare il proprio tappetino ed è adatta davvero a tutte le età e lo stato fisico. E’ un trend forte sui social e lo può svolgere chiunque, anche chi ha impedimenti o disabilità fisiche temporanee o permanenti e ha gli stessi benefici dello yoga classico”. Bastano abiti comodi e una sedia, possibilmente con i braccioli ma senza rotelle, raccomanda.  Spiega Minola, che alle terme di Saturnia, fa sessioni di yoga: “Sulla sedia lavoriamo molto con le torsioni, impegnando busto, colonna e collo salvo la parte muscolare ed articolare delle gambe che sono meno impegnate.  Una volta imparati i movimenti lo puoi ripetere a casa, ma anche nei viaggi lunghi in treno o in aereo concentrandosi su alcune tecniche. Si tratta anche di adattamenti nuovi dello yoga ma che però partono dalla tecnica convalidata da moltissimo e i benefici in termini di allungamento muscolare, riduzione degli indolenzimenti e maggiore relax sono evidenti”.
A fronte di un aumento della domanda di metodi per cancellare acciacchi, indolenzimenti e stress da lavoro si moltiplicano le App e i siti internet fondati da insegnanti fitness specializzati. La startup veronese FisioScience, dedicata alle tecniche e alle pratiche legate alla fisioterapia e alla riabilitazione, conta ora una comunità di oltre 50mila fisioterapisti  e specialisti e mette a punto rimedi semplici anche in chiave fai da te. “La giusta posizione da assumere davanti alla scrivania influenza moltissimo la qualità della vita futura, specialmente in fase di rientro, quando il nostro corpo ha cominciato a “dimenticare” le lunghe ore passate immobili di fronte al proprio pc, - spiegano i fondatori di FisioScience. - Per non lasciare che i buoni propositi restino tali, è necessario creare una nuova routine quotidiana che ci accompagni durante la stagione fredda e ci seguano fino alla pausa successiva. Bastano davvero pochi minuti al giorno per migliorare notevolmente la nostra qualità di vita.

Il fisioterapista Niccolò Ramponi di FisioScience, ci spiega 5 semplici esercizi da realizzare in successione alla propria scrivania:

1. In posizione seduta e con la schiena ben adagiata sulla sedia, si portano le mani dietro la nuca (gomito alti e aperti). Da questa posizione, durante l’inspirazione si portano indietro i gomiti e avanti il petto in modo da aprire il torace, mentre durante l’espirazione si ritorna alla posizione di partenza. Ottimo sia per la schiena alta che per la zona cervicale.
2. Dalla posizione seduta e con la schiena ben adagiata sulla sedia, ruotare il collo verso un lato (il mento si avvicina verso la spalla) e poi verso l’altro. Subito dopo, piegare collo e testa in avanti per allungare la zona cervicale (senza staccare la schiena dalla sedia) e tornare in posizione. Infine, con le mani adagiate ai lati del collo (gomiti che puntano in avanti) portare indietro la testa in modo da orientare lo sguardo verso il soffitto e ritornare in posizione.
3. In posizione seduta ci si siede sul bordo della sedia più avanti possibile e si allargano le gambe appoggiando bene i piedi al pavimento. Da questa posizione, ci si piede in avanti e si  scende con le braccia cercando di raggiungere il punto più lontano possibile (sotto la sedia, arrotolandosi su sé stessi). Questo è il movimento più specifico per la flessibilità della bassa schiena.
4. In piedi (eventualmente con uno o due pesetti in mano come una bottiglia d’acqua da 1 o 2 litri). Mantenendo le gambe distese, e mantenendo il pesetto in mano, si scende con le mani verso il pavimento piegandosi lentamente in avanti e sempre lentamente si ritorna alla posizione di partenza. Il migliore per schiena e gambe.
5. In posizione seduta, ci si siede sul bordo della sedia più avanti possibile e si incrociano le braccia al petto (versione facile) o si tiene un pesetto tra le mani incrociate al petto come in foto (versione più difficile). Da questa posizione, mantenendo la schiena inarcata e più dritta possibile, ci si inclina in avanti e si ritorna indietro sentendo lavorare i muscoli della bassa schiena. Il più specifico per il rinforzo dei muscoli di questa zona. 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza