Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Petrobras ricorre contro divieto di perforare in Amazzonia

Petrobras ricorre contro divieto di perforare in Amazzonia

Braccio di ferro tra i ministeri brasiliani Energia e Ambiente

BRASILIA, 19 maggio 2023, 15:27

Redazione ANSA

ANSACheck
Petrobras ha annunciato che farà ricorso contro la decisione dell'Istituto brasiliano per l'ambiente e le risorse naturali rinnovabili (Ibama), legato al ministero dell'Ambiente, di vietare le esplorazioni petrolifere nel bacino del Rio delle Amazzoni, sulla costa dello Stato di Amapá.

Secondo la compagnia petrolifera statale, è importante verificare l'esistenza di riserve nei pozzi di questa "nuova frontiera" come potenziali risorse per "garantire la domanda" praticamente dell'intero Paese. Da parte sua, il ministero delle Miniere e dell'Energia ha stabilito che le attrezzature installate rimangano nella regione fino alla risoluzione dell'impasse, che sta aprendo una crisi nel governo di Luiz Inacio Lula da Silva.

La posizione di Petrobras e del dicastero energetico è in contrasto con quella della ministro dell'Ambiente, Marina Silva, preoccupata per i potenziali danni "ambientali e sociali" derivanti dall'esplorazione nella foresta amazzonica.

Silva, ex compagna di lotta di Chico Mendes, nel 2008 uscì dal secondo governo Lula per divergenze proprio in relazione alla politica ambientale sull'Amazzonia.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza