Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Essere vegetariani potrebbe dipendere anche dai geni

Essere vegetariani potrebbe dipendere anche dai geni

Spiegherebbe perché alcune persone non riescono a cambiare dieta

05 ottobre 2023, 13:45

di Benedetta Bianco

ANSACheck

essere vegetariani potrebbe dipendere anche dai geni (Fonte: AYDINOZON da iStock) - RIPRODUZIONE RISERVATA

essere vegetariani potrebbe dipendere anche dai geni (Fonte: AYDINOZON da iStock) - RIPRODUZIONE RISERVATA
essere vegetariani potrebbe dipendere anche dai geni (Fonte: AYDINOZON da iStock) - RIPRODUZIONE RISERVATA

La scelta di essere vegetariani potrebbe dipendere anche dai geni: un vasto studio, il primo a indagare il rapporto tra scelte alimentari e genetica, ha identificato 3 geni che risultano fortemente associati all’essere vegetariani e altri 31 che potrebbero essere coinvolti. La ricerca, pubblicata sulla rivista Plos One e guidata dall’americana Northwestern University, spiegherebbe dunque perché per alcune persone risulta molto più difficile rinunciare a carne e pesce e apre la strada ad ulteriori studi che potrebbero avere importanti implicazioni per quanto riguarda raccomandazioni alimentari personalizzate e la produzione di migliori prodotti sostitutivi della carne.

Per cercare di capire quanto il Dna possa influire sulla capacità di adottare una dieta vegetariana, i ricercatori guidati da Nabeel Yaseen hanno messo a confronto i dati genetici di più di 5.300 vegetariani stretti con quelli di oltre 329mila persone, tutti provenienti dalla vastissima banca dati britannica Biobank. Tutti i partecipanti erano bianchi di origine caucasica, per evitare che la presenza di etnie diverse potesse confondere i risultati. Gli autori dello studio hanno così scoperto 3 geni fortemente associati e altri 31 potenzialmente coinvolti con l’essere vegetariani. Molti di questi geni, inclusi 2 dei 3 principali, sono collegati al metabolismo dei grassi.

“Una cosa in cui i prodotti vegetali differiscono dalla carne sono i grassi”, afferma Yaseen. “La mia ipotesi è che nella carne potrebbero essere presenti grassi di cui alcune persone hanno bisogno. E forse, le persone il cui Dna favorisce il vegetarianismo sono in grado di sintetizzare questi componenti in maniera autonoma. Tuttavia – conclude il ricercatore – al momento si tratta di semplici speculazioni, c’è ancora molto lavoro da fare”.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza