Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Efsa, nel 2021 tornano ad aumentare le infezioni alimentari

Efsa, nel 2021 tornano ad aumentare le infezioni alimentari

Ma restano ancora al di sotto degli anni pre-pandemia

BRUXELLES, 13 dicembre 2022, 10:44

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Nel 2021 sono aumentati i casi segnalati di malattie e focolai di origine animale e le infezioni alimentari rispetto all'anno precedente, ma i livelli sono ancora ben al di sotto di quelli degli anni pre-pandemici. Lo rivela l'ultimo rapporto annuale dell'Ue sulle zoonosi, pubblicato dall'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) e dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc).
Il calo generale rispetto agli anni pre-pandemici è probabilmente legato alle misure di controllo del Covid-19, che erano ancora in vigore nel 2021. Solo le yersiniosi e i focolai di listeriosi di origine alimentare hanno superato i livelli pre-pandemia.
La maggior parte delle infezioni di origine alimentare (19,3%) è stata causata da Salmonella, le fonti più comuni erano uova e prodotti a base di uova. Il numero di focolai causati da Listeria monocytogenes è stato il più alto mai riportato. Per quanto riguarda le malattie zoonotiche, la campilobatteriosi è la più segnalata, principalmente da consumo di carni avicole cotte male. La salmonellosi è stata la seconda malattia zoonotica più segnalata. Seguono le yersiniosi, le infezioni causate da E. coli produttore di shigatossina e la listeriosi.


Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza