Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sedicenne violentata dall'ex, in 3 rimasero a guardare senza fare nulla

Sedicenne violentata dall'ex, in 3 rimasero a guardare senza fare nulla

E' successo nel Veronese, la ragazza è stata prima stordita con il taser dall'ex. Altri tre minorenni sono accusati di omissione di soccorso

VERONA, 30 novembre 2023, 16:39

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Stordita con un taser e violentata dall'ex fidanzatino, sotto lo sguardo impassibile di tre coetanei, che non hanno alzato un dito per aiutarla.

E' l'incubo vissuto da una ragazza 16enne del Veronese. Un episodio accaduto un anno fa, alla vigilia di Natale del 2022, e che ora vede per il ragazzo e tre suoi amici la richiesta di rinviato a giudizio da parte della pm di Verona, Federica Ormanni: il primo per violenza sessuale, gli altri per omissione di soccorso.

A far scattare la denuncia era stata la stessa vittima. Ma nel fascicolo d'indagine, la pm aveva raccolto anche la testimonianza di una sua amica, la sola che, presente con gli altri tre nelle vicinanze dell'agguato ha cercato di chiedere aiuto, ma è stata aggredita e picchiata a sua volta.

Sia la vittima della violenza che l'amica erano finite per questo in ospedale. La 16enne era stata già vittima di stalking da parte dell'indagato, che pare non volesse rassegnarsi alla fine della loro 'storia'. Come in tanti copioni di violenza sulle donne, o di femminicidi, nel campionario dei ricatti dell'ex c'erano anche le minacce di suicidio. La violenza sarebbe avvenuta all'interno di un'automobile, la sera del 24 dicembre 2022. Alla fine di una escalation di messaggi, richieste ossessionanti, e minacce, il ragazzo avrebbe attirato la ex in un appuntamento-trappola, con tre amici appostati nei pressi. Prima avrebbe molestato la ex, poi l'avrebbe colpita con la scarica di un taser, e infine l'avrebbe violentata.

Nelle vicinanze c'era anche un amica della vittima, che, accortasi di quanto stava avvenendo, ha tentato di chiamare al telefono le forze dell'ordine. La violenta reazione dell'aguzzino della 16enne le ha impedito di farlo. E' stata percossa a sua volta, e si è trovata le mani del ragazzo strette al collo fin quasi a soffocarla, è riportato nella denuncia. Mentre ciò avveniva, scrive la pm, gli altri tre amici, tra i 20 e i 16 anni d'età, hanno assistito alla brutale aggressione, testimoni "silenti e nullafacenti". Dopo la denuncia di dicembre, la 16enne era stata vittima di una aggressione da parte dell'ex, nel giugno scorso. Ora lui e i tre amici rischiano il processo.
  

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza