Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Parolin, Ratzinger ha lasciato una eredità da far fruttificare

Parolin, Ratzinger ha lasciato una eredità da far fruttificare

Il cardinale consegna il Premio a due teologi

CITTÀ DEL VATICANO, 30 novembre 2023, 18:43

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato, ha consegnato il Premio Ratzinger 2023 a Pablo Blanco Sarto e a Francesc Torralba.
    Benedetto XVI, ha sottolineato Parolin, lascia "un'eredità viva da continuare a far fruttificare nel cammino della Chiesa del nostro tempo, guardando non indietro ma avanti". Il cardinale Segretario di Stato ha poi ricordato l'enciclica sociale di Ratzinger, Caritas in veritate, "pubblicata in un tempo di grave crisi economica e sociale, con contraccolpi sul sistema mondiale" e che "pone già in luce e che interpreta le questioni cruciali sul destino della nostra casa comune". Temi "poi approfonditi e affrontati da Papa Francesco nella Laudato si' e ora nella recentissima Laudate Deum" dove si indicano "le possibili vie di soluzione nella carità e nella fraternità su cui nuovamente insisterà così efficacemente Papa Francesco nell'enciclica Fratelli Tutti".
    Benedetto XVI "guarda con realismo lo sviluppo della società contemporanea. Più volte parla del tramonto della presenza di Dio dall'orizzonte degli uomini. E insiste sul suo compito, come Papa, di condurre gli uomini verso Dio". Per Parolin "non c'è dubbio che Benedetto sia un maestro e un modello per l'esercizio sempre necessario del dialogo tra fede e ragione nel mondo di oggi".
    "L'eredità che ci lascia non è in una serie di soluzioni specifiche, quanto nel giusto atteggiamento con cui muoverci volando alto, con le due ali della ragione aperta e della fede anche se sempre con umiltà, fatica e perseveranza", ha concluso Parolin.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza