Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Consiglio Trentino Alto Adige si insedia, ma è ancora stallo

Consiglio Trentino Alto Adige si insedia, ma è ancora stallo

Prosegue braccio di ferro Fugatti-Fdi, Svp attende terzo parere

TRENTO, 27 novembre 2023, 10:14

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il Consiglio regionale del Trentino Alto Adige si è riunito questa mattina a Trento per la sua seduta costituente, dopo le elezioni del 22 ottobre. L'ordine del giorno prevede l'elezione del presidente e del vice presidente del Consiglio e dell'ufficio di presidenza che saranno però, per il momento, nominati solo in via provvisoria, in attesa che si chiarisca la composizione delle Giunte provinciali di Trento e Bolzano.
    La funzione di presidente della Regione viene invece ricoperta a turno dai due governatori con la staffetta a metà legislatura. In Trentino Alto Adige il consiglio regionale ha molte meno competenze dei due consigli provinciali, ma rappresenta comunque un tassello importante per i partiti di maggioranza e per i rapporti tra Trento e Bolzano.
    I tempi potrebbero però allungarsi oltre il previsto. In Trentino prosegue infatti il braccio di ferro del presidente Maurizio Fugatti con Fdi per la vicepresidenza e le deleghe. I due assessori meloniani, per questo motivo, non stanno partecipando alle sedute della giunta. A Bolzano si attende invece un terzo parere legale sul secondo assessore italiano, posto come conditio sine qua non da Fdi e Lega per un ingresso in Giunta. Un primo parere del Consiglio provinciale lo escludeva, mentre un altro depositato dal centrodestra lo prevedeva.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza