Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Unc, Istat mostra urgenza della proroga del mercato tutelato

Unc, Istat mostra urgenza della proroga del mercato tutelato

(vedi 'Istat, elettricità +103% su mercato...' delle 15:14)

ROMA, 07 dicembre 2023, 16:50

Redazione ANSA

ANSACheck

"I dati Istat resi noti oggi attestano l'urgenza di una proroga del mercato tutelato di luce e gas. Finalmente, infatti, l'Istat, come chiediamo di fare da anni, non ha dato solo una misura della variazione dei prezzi, ma anche del prezzo medio attualmente sostenuto dalle famiglie, almeno per quanto riguarda l'energia elettrica". Lo afferma Massimiliano Dona, presidente dell'Unione Nazionale Consumatori.
    "Ebbene, i risultati sono clamorosi e vergognosi: il prezzo medio del mercato libero dell'energia elettrica per la famiglia tipo risulta essere pari a 44,33 centesimi di euro per KW/h, contro i 28,29 centesimi del mercato di maggior tutela, ossia chi è nel libero paga attualmente il 56,7% in più", prosegue Dona.
    "Tradotto in soldoni - dice ancora il presidente di Unc - significa che la famiglia tipo che consuma 2700 KW/h all'anno e ha una potenza impegnata pari a 3 KW paga nel mercato libero la bellezza di 433 euro in più su base annua rispetto a chi è nella maggior tutela".
    "Una tassa, quindi, che possiamo chiamare Meloni, visto che il Governo, al di là della posizione di alcuni singoli partiti della maggioranza, non ha mai creduto e voluto la proroga del mercato tutelato", conclude Dona.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza