Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

La moda realizzata dai rifugiati sfila a S.Spirito in Sassia

La moda realizzata dai rifugiati sfila a S.Spirito in Sassia

Anche migranti forzati da Palestina, Russia, Congo, Afghanistan

ROMA, 01 dicembre 2023, 15:19

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Sono rifugiati politici e migranti forzati, per lo più donne tra i trenta e i cinquanta anni, arrivati dall'Afghanistan, dal Bangladesh, dal Congo, dalla Palestina e anche dalla Russia, gli otto allievi che hanno firmato la capsule "Linee" realizzata con i corsi organizzati dall'équipe multidisciplinare del Centro SaMiFo-Salute della Asl Roma1 nell'ambito del progetto LGnet2, presentata questa mattina a Roma, nella sala Alessandrina di Santo Spirito in Sassia.
    Rifugiati e rifugiate hanno raccontato le proprie storie e culture attraverso abiti e gioielli. Una sfilata di moda che ha concluso il percorso formativo dedicato ai migranti per trasmettere loro competenza nel campo dell'alta sartoria, del design e della creazione di abiti su misura. In pedana una vera e propria collezione di capi di alta moda indossati da modelle professioniste, realizzata dagli aspiranti stilisti fuggiti da storie drammatiche, che hanno avuto la possibilità una volta arrivati in Italia di ricevere una formazione professionale riqualificante in un settore come quello della couture, frequentando sotto la guida dei docenti il corso della Maiani Accademia Moda da sempre impegnata nella formazione "utenze speciali".
    "Ritengo che le competenze altamente professionali possano fornire un riscatto e una nuova forma espressiva per chi ha vissuto esperienze di vita difficili - afferma Maria Maiani fondatrice dell'omonima accademia- l'affiancamento e collaborazione con la Asl Roma 1 ha permesso agli allievi in soli sei mesi di realizzare capi con lavorazioni di Alta Moda nonostante l'inesperienza iniziale e le barriere linguistiche".
    Gli abiti giocano su accostamenti di tessuti come lana, cotone, neoprene e sulle linee lavorate in varie soluzioni: minidress, gonnellone e lunghi abiti asimmetrici decorati da ghirigori, macramè, punto smog, altre lavorazioni eseguite a mano. Gli accessori sono voluminosi bracciali realizzati grazie al corso dei gioielli creato dalla Asl 1 Roma.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza