Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Tutela beni della Curia di Napoli, firmato un protocollo

Tutela beni della Curia di Napoli, firmato un protocollo

Intesa tra Procura, Arcidiocesi e Soprintendenza

NAPOLI, 28 novembre 2023, 17:28

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un protocollo per promuovere iniziative volte alla tutela e alla valorizzazione dei beni culturali nella disponibilità della Curia Arcivescovile di Napoli, che costituiscono una parte importante del ricco e diffuso patrimonio storico e artistico del centro storico di Napoli, già dal 1995 inserito nella lista del Patrimonio Unesco.
    L'atto è stato siglato oggi, nel Palazzo Arcivescovile in Largo Donnaregina, tra la Procura di Napoli, l'Arcidiocesi e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, alla presenza del ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano.
    Grazie al protocollo - sottoscritto dal procuratore di Napoli Nicola Gratteri, dall'arcivescovo metropolita monsignor Domenico Battaglia e per la Soprintendenza dal direttore generale avocante Luigi La Rocca - sarà assicurato un costante scambio informativo e una reciproca collaborazione finalizzati prioritariamente: al contrasto delle condotte illecite di occupazione di immobili di proprietà della Diocesi di particolare interesse storico e artistico; al contrasto delle attività edilizie e urbanistiche abusive; al contrasto delle azioni di danneggiamento, devastazione e saccheggio di immobili o di oggetti d'arte o di interesse storico, artistico e archivistico di proprietà della Diocesi; alla ricognizione dei beni storici e artistici oggetto di sequestro penale nel corso degli anni e affidati in giudiziale custodia alla Soprintendenza o a locali e depositi della Diocesi. Si provvederà anche all'analisi degli atti giudiziari non coperti da sequestro investigativo e dei documenti di archivio nella disponibilità delle parti per risalire all'originaria provenienza dei beni tuttora in deposito; a una ricognizione dello stato di spoliazione avente ad oggetto i principali monumenti sottoposti a vincolo da parte della Soprintendenza.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza