Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Elezioni: campo largo ha scelto, Todde (M5s) candidata Sardegna

Elezioni: campo largo ha scelto, Todde (M5s) candidata Sardegna

Vicepresidente movimento arriva al tavolo tra gli applausi

CAGLIARI, 09 novembre 2023, 19:00

Redazione ANSA

ANSACheck

Elezioni: Camilla Soru (Pd), 'Sto con Todde, finalmente donna ' - RIPRODUZIONE RISERVATA

Elezioni: Camilla Soru (Pd),  'Sto con Todde, finalmente donna ' - RIPRODUZIONE RISERVATA
Elezioni: Camilla Soru (Pd), 'Sto con Todde, finalmente donna ' - RIPRODUZIONE RISERVATA

Alessandra Todde è la candidata governatrice del campo largo del centrosinistra alle prossime elezioni regionali in Sardegna. L'ufficialità sul nome della deputata e vicepresidente dei pentastellati è arrivata durante il tavolo della coalizione che riunisce Pd, M5s e altre forze autonomiste, altri si sono però già sfilitati (Liberu e Più Europa) mentre i Progressisti oggi hanno disertato la riunione. Sullo sfondo la corsa solitaria di Renato Soru, l'ex governatore del Pd che sabato potrebbe ufficializzare la sua candidatura alternativa a Todde, frutto, denunciano alcune forze politiche, di un accordo a Roma tra i dem e i cinquestelle non gradito al patron di Tiscali e nemmeno ai Progressisti e ai partiti che hanno rotto con la coalizione.

"Sono emozionata, sono contenta, credo che oggi sia un giorno fondamentale per proseguire con questo campo progressista, sono orgogliosa di rappresentare questa coalizione - ha detto la candidata al suo arrivo nella sede del Pd in via Emilia a Cagliari, sede del tavolo, accolta tra gli applausi degli alleati - Abbiamo necessità di custruire assieme la migliore proposta possibile per permettere ai sardi di spazzare via la perggiore giunta regionale che la Sardegna ha avuto negli ultimi anni. Non ho mai creduto nelle donne e negli uomini soli al comando e non comincerò oggi. Siamo una squadra e lavoreremo da squadra nel solco dell'unità e della condivisione".

"Da domani mattina - ha poi aggiunto parlando con i giornalisti- saremo fuori per parlare con i sardi e convincere ogni persona, strada per strada, che noi siamo l'alternativa migliore al peggior governo che la Sardegna abbia mai avuto". Sull'alleanza Todde poi chiarisce: "Ddobbiamo ricucire con tutti, dobbiamo essere aperti, inclusivi e dialoganti perché le destre si battono con la massima compattezza e la massima unità e credo potremo essere convincenti". La candidata ora si è riunita con i rappresentanti della coalizione: il tavolo prosegue.

TODDE, SONO ENTUSIASTA. SORU? LO INCONTRERO', E' UNA RISORSA - "Ho trovato un clima entusiasta, c'è molta voglia di portar fuori l'enorme lavoro che è stato fatto in questi mesi". Così Alessandra Todde, candidata ufficiale del campo largo del centrosinistra alla presidenza della Regione Sardegna, al termine del tavolo con i rappresentanti delle forze politiche che la sostengono. Ad agitare le acque all'interno della coalizione, e soprattutto nel Pd, c'è Renato Soru, che potrebbe rompere e candidarsi in solitario. "Incontrerò Renato - annuncia Todde ai giornalisti - lo ritengo una risorsa, credo sia importante il dialogo e la costruzione di un rapporto diverso rispetto a quello che non c'è stato sinora. Io avevo bisogno di legittimazione, ma ora è importante porsi in un contesto diverso".

Non solo Soru: "Parlerò anche con gli altri, nelle prossime settimane avremo molte sorprese". Sulle defezioni dei Progressisti, Liberu e Più Europa, la candidata governatrice, che domani terrà la sua prima conferenza stampa dopo l'investitura ufficiale (sede del Parco di Molentargius alle 10.45), è ottimista: "Dobbiamo pensare che se rimaniamo divisi facciamo un enorme favore al nostro avversario - chiarisce -. Dobbiamo confrontarci ed essere inclusivi e chi sente la casa progressista come la propria, non può restare fuori. La sfida è: vogliamo regalare altri 5 anni al centrodestra o vogliamo fare un progetto di cambiamento serio?".

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza