Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Basket, allarme in casa Dinamo dopo la quarta sconfitta

Basket, allarme in casa Dinamo dopo la quarta sconfitta

I sassaresi sconfitti in casa con Tortona, possibili tagli

SASSARI, 30 ottobre 2023, 10:35

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

È allarme rosso in casa Dinamo: quattro sconfitte in cinque partite in Lega A, due gare perse su due giocate in Champions League, una squadra senza gioco, anima e carattere, a corto di fiato e di energie.
    Dopo la disastrosa sconfitta incassata in casa sabato sera contro Tortona (74-94, con i piemontesi padroni assoluti della gara), la Dinamo Banco di Sardegna fa mea culpa, a iniziare dal coach Piero Bucchi, e non si escludono clamorosi tagli per riequilibrare la situazione: "Pessima partita. Non sono preoccupato, ma facciamo dei pensieri e ci poniamo delle domande. Stiamo ragionando e cercando di trovare la via per risolvere i problemi che è evidente ci siano", ha commentato il coach a fine partita.
    "I tifosi hanno ragione a chiedere di più, onestamente è stata una partita insufficiente. L'allenatore deve essere ottimista e certo di poter risolvere la situazione, bisogna fare attenzione e fare i giusti ragionamenti, ma serve positività e fiducia per venirne fuori. Sono convinto che possiamo risolvere le nostre problematiche con un reset mentale e lavorando duro.
    Questa serata deve essere azzerata, non basta pensare positivo o negativo: è evidente che mentalmente dobbiamo resettare e ripartire".
    Ripartire da una sconfitta che ha messo in luce tutti i limiti già palesati dalla Dinamo dall'inizio del campionato.
    I biancoblu sono stati inesistenti in difesa, confusi e timidi in attacco e sono rimasti in gara solo nel primo quarto.
    Poi la squadra è naufragata, toccando anche uno svantaggio di 31 punti.
    Ora, dice Bucchi, bisogna resettare. Domenica i sassaresi giocano a Varese: c'è una settimana di tempo per ricariche fisco e morale e cercare quell'alchimia di squadra che finora è mancata totalmente.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza