Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Contas con 44 mln primo consorzio in Europa per fatturato

Contas con 44 mln primo consorzio in Europa per fatturato

Bilancio positivo per il Consorzio per la tutela dell'agnello

CAGLIARI, 27 ottobre 2023, 18:24

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Con 44 milioni di euro, Contas è il primo Consorzio di carni ovine in Europa per fatturato. Si tratta del Consorzio per la tutela dell'Agnello di Sardegna Igp, come emerso dai dati presentati oggi all'assemblea generale di Borore, alla presenza oltre del Consiglio di amministrazione e dei delegati regionali anche dei rappresentanti della associazioni di categoria, di diversi tecnici e ricercatori delle Agenzie e dell'Università.
    L'occasione annuale ha dato modo ai vertici del Contas di presentare alla platea i dati. "Le quotazioni del latte e il miglioramento delle tecniche di alimentazione hanno favorito la resilienza degli allevamenti dell'isola - ha spiegato il direttore Alessandro Mazzette -. I dati rilevati dall'ufficio Ricerca e Sviluppo del Contas mostrano che il numero di capi non ha subito riduzioni sostanziali negli ultimi anni e che la riduzione registrata sulla Banca Dati Nazionale è sostanzialmente dovuta ad un allineamento dei registri aziendali ai sistemi digitali che nell'ultimo biennio ha subito una sensibile accelerazione. Ulteriori conferme arrivano inoltre dal numero degli animali da rimonta che nell'ultimo triennio è rimasto invariato mentre si registra un calo del numero degli animali da riforma legato al miglioramento dello stato di salute generale degli animali conseguenza del prezzo del latte e delle tecniche di alimentazione e gestione degli animali".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza