Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sindacati insoddisfatti, su Sider Alloys incontro interlocutorio

Sindacati insoddisfatti, su Sider Alloys incontro interlocutorio

Chieste garanzie occupazionali, prossimo tavolo a primi novembre

CAGLIARI, 10 ottobre 2023, 19:14

Redazione ANSA

ANSACheck

Presidio lavoratori Sider Alloys - RIPRODUZIONE RISERVATA

Presidio lavoratori Sider Alloys - RIPRODUZIONE RISERVATA
Presidio lavoratori Sider Alloys - RIPRODUZIONE RISERVATA

Un incontro "interlocutorio" che ha lasciato rappresentanti di Fiom Cgil, Fsm Cisl, Uilm Uil e Cub e rsu "insoddisfatti" sulla ripresa del confronto per la vertenza della Sider Alloys che, ribadiscono gli stessi sindacati, "non è affatto chiusa". E' quanto emerge dal tavolo di fine mattinata al Mimit, tra governo (ministeri Imprese e Made in Italy e Lavoro), Regione Sardegna, azienda e organizzazioni dei lavoratori. Questi ultimi hanno anche manifestato con un presidio davanti ai cancelli della fabbrica a Portovesme, dove è in corso il revamping dell'impianto in grado di produrre alluminio primario.
    Secondo quanto trapela da fonti sindacali sono stati sviscerati tutti i temi in agenda: dalle questioni legate ai lavoratori già in azienda al reimpiego di quelli che sono ancora fuori, dalla possibilità di rinnovo della mobilità per gli operai non tornati al lavoro, al tema degli investimenti (quelli previsti dall'accordo del 2018 che sono stati erogati al 50% e i 180 milioni della garanzia bancaria) che sono legati a doppio filo all'ammodernamento delle celle elettrolitiche dello smelter, oggi fermo al 20%, e della fonderia, arrivato al 70%.
    I sindacati, unitariamente, hanno espresso la necessità di risposte immediate ai lavoratori chiedendo da subito garanzie per le assunzioni e, in attesa, il rinnovo della mobilità.
    Prossimo confronto sarà ai primi di novembre sempre al Mimit per sviscerare tutte le problematiche emerse oggi.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza