Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Al Petruzzelli il Tannhäuser di Wagner dall'11 ottobre

Al Petruzzelli il Tannhäuser di Wagner dall'11 ottobre

IL 4 ottobre conversazione sull'opera a cura di Giorgio Pestelli

BARI, 03 ottobre 2023, 13:42

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Si terrà domani alle 19.00 nel foyer del Teatro Petruzzelli la Conversazione sull'Opera dedicata a Tannhäuser di Richard Wagner a cura del musicologo Giorgio Pestelli. L'ingresso all'incontro è libero fino ad esaurimento posti. La prima andrà in scena mercoledì 11 ottobre alle 20.30 (repliche fino al 15), l'allestimento scenico dell'Hessisches Staatstheater Wiesbaden porta la firma di Uwe Eric Laufenberg, regista d'avanguardia, noto ed apprezzato dal pubblico esigente e qualificato del Festival di Bayreuth.
    Will Humburg dirigerà l'Orchestra e il Coro del Teatro (preparato da Fabrizio Cassi), le scene sono di Rolf Glittenberg, i costumi di Marianne Glittenberg, il disegno luci di Andreas Frank. Regista collaboratore Silvia Gatto.
    "Questo allestimento di Tannhäuser dell'Hessisches Staatstheater Wiesbaden - dichiara il sovrintendente Massimo Biscardi - non usa mezzi termini, né mezze misure. Si parla di Venere, dell'amore lussurioso, del conflitto fra anima e corpo, della ricerca di un equilibrio agognato fra fede e passione. Si indugia sulle forme, ci sono dei nudi in scena e non sono velati o edulcorati, sono dei nudi veri, come vero è il conflitto umano e wagneriano che l'opera tratta ed indaga. La fede in terra è rappresentata dalla Chiesa e la regia ha scelto di proiettare alcune immagini dei Papi, mettendo le loro espressioni solide e serie in contrasto con la fragilità e la fluidità dei danzatori presenti in scena. Ma soprattutto c'è la musica di Wagner e sarà la sua intensità che, sono certo, ci traghetterà senza alcun pregiudizio o sovrastruttura mentale, attraverso la visione di uno spettacolo che lascerà il segno". "Una produzione - conclude - all'altezza di quelle che nei grandi Teatri europei, ormai da tempo non fanno più scalpore, se non per la bellezza della musica e per la bravura degli interpreti".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza