Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Terme Acqui, incontro Comune-Regione su gestione e sanità

Terme Acqui, incontro Comune-Regione su gestione e sanità

Lavoro di squadra per riportare in gestione pubblica patrimonio

ACQUI TERME, 07 novembre 2023, 14:58

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Una strategia comune per riportare la gestione della sanità termale, in particolare sulla riabilitazione, in mano agli enti pubblici, sanando un grave errore compiuto dalle amministrazioni regionali precedenti. E' stata delineata nel recente incontro, a Torino, tra il governatore piemontese Alberto Cirio, il sindaco di Acqui Terme (Alessandria) Danilo Rapetti, i direttori generale e amministrativo Asl Al Luigi Vercellino e Michele Colasanto.
    Attenzione puntata sulle possibili strade da percorrere per creare - come si spiega in un lungo comunicato - una struttura d'eccellenza che sfrutti le qualità dell'acqua acquese abbinata alle indiscusse professionalità su cui può contare il Sistema Sanitario Nazionale.
    Sul fronte dei sistemi ricettivi - anche grazie all'apporto della presidente degli albergatori Monica Volante - si è ritenuto indispensabile per il corretto funzionamento delle strutture e il loro raccordo con gli organi preposti alla prenotazione dei pazienti, che entro il 15 dicembre di ogni anno siano comunicate le date di apertura degli stabilimenti. In ambito regionale saranno adottate le misure necessarie affinché il termine sia rispettato.
    "Dopo anni di immobilismo - sottolinea Cirio - abbiamo già investito un milione per favorire la ripartenza del settore. Con questo ulteriore passo creeremo le condizioni per poter riportare nella gestione pubblica questo patrimonio".
    "L'obiettivo è tracciare percorsi comuni orientati - aggiunge Rapetti - alla trasformazione dei problemi in opportunità".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza