IA: Cirio, a Torino il centro per la mobilità sostenibile

Ma è polemica per il centro I3A. Messa, partecipare al bando

Redazione ANSA TORINO

"L'intelligenza artificiale, come già noto, non avrà un unico centro in Italia, ma sarà declinata su ambiti di applicazione. Per Torino in particolare, come ci è stato confermato oggi anche dal ministro Messa, sarà legata al centro della mobilità sostenibile, che il Piemonte condivide con la Lombardia. A Milano ci sarà una parte di ricerca e progettazione teorica e a Torino lo sviluppo e la produzione, grazie alle competenze di università, Politecnico e della nostra industria manifatturiera". Lo ha detto il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, oggi a margine di un incontro con il ministro Vittorio Colao all'azienda aerospaziale Leonardo. Ma è polemica per l'annuncio del minstro Maria Cristina Messa, secondo cui "per l'intelligenza artificiale Torino dovrà partecipare a un bando come tutti".
    Sollecita "un chiarimento da parte del governo" il presidente dell'Unione Industriali, Giorgio Marsiaj, ricordando che "cè una legge che prevede la nascita di una fondazione ed in base a quella legge le imprese e il Politecnico hanno lavorato senza risparmiare energia. Può una ministra non applicare la legge?".
    "Anche il settore automotive e aerospaziale prevedono lo sviluppo di intelligenza artificiale - prova a guardare il bicchiere mezzo pieno Cirio -. Il nostro obiettivo è usare per questi filoni strategici i 20 milioni destinati per legge al nostro territorio su questo tema. Stiamo definendo i contorni con il Governo, attraverso i decreti attuativi che devono ancora essere approvati. È un tema importante che continueremo ad approfondire nei nostri prossimi incontri con Roma". 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA