Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Auguri per 232/o compleanno a Rossini dai Beatlesiani d'Italia

Auguri per 232/o compleanno a Rossini dai Beatlesiani d'Italia

'Con la sua musica geniale ha contaminato anche i Beatles'

ANCONA, 29 febbraio 2024, 13:36

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA

I Beatlesiani d'Italia Associati festeggiano quest'anno, "con grande gioia, dopo quattro passati in attesa", il 232/o compleanno di Gioachino Rossini, "sommo compositore italiano di opere musicali e di sinfonie immortali", nato a Pesaro il 29 febbraio 1792, anno bisestile, come il 2024.
    "Ma sono lieti di farlo oggi - si legge in una nota - e a maggior ragione per il fatto che Pesaro è per tutto il 2024 la Capitale Italiana del Cultura, dopo il passaggio delle consegne da parte di Bergamo e Brescia che furono insieme Capitale della Cultura per tutto il 2023". e i Beatlesiani, che proprio a Brescia hanno la loro sede, "ricordano ora con grande entusiasmo che Gioachino Rossini, fra le tante fantastiche opere liriche, scrisse il Guglielmo Tell, la cui celeberrima Ouverture veniva fatta ascoltare nella travolgente parte finale a Liverpool al pubblico del Cavern Club, prima che si aprisse il sipario sul concerto dei Beatles, ancora con Pete Best alla batteria, dal DJ Bob Wooler che si portava da casa il suo vecchio disco della Emi Voce del Padrone e lo faceva sentire a tutto volume… in un crescendo irresistibile quello tipico di Gioachino Rossini! Oh Yeah!!!".
    L'associazione ha lanciato l'idea di un "concerto beatlesiano/rossiniano".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza