Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Nelle Marche -6mila occupati nel secondo trimestre 2023

Nelle Marche -6mila occupati nel secondo trimestre 2023

Occupazione -0,9%. In calo lavoro femminile, crollo autonomi

ANCONA, 14 settembre 2023, 18:10

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

In calo, secondo dati diffusi da Ires e Cgil Marche, dello 0,9% i lavoratori nella regione nel secondo trimestre 2023: sono 634mila, -6mila unità. Un dato in controtendenza rispetto al valore del Centro (+1,8%) e dell'Italia (+1,7%). Anche se il tasso di occupazione generale rimane sostanzialmente invariato. Il calo è totalmente attribuibile al crollo degli autonomi, che diminuiscono di 28mila occupati (-17,7%). I dipendenti sono invece 23mila in più (+4,7%). Un calo tutto in rosa. L'occupazione femminile, infatti, scende al 59,8% (-0,3%). Per gli uomini, invece, tasso di occupazione del 74,2% (+0,8%). A livello macro-settoriale, il comparto che ha visto la maggiore perdita è l'agricoltura (-31,7%). Dall'altra parte, le costruzioni registrano un significativo aumento degli occupati (+5,3%). L'industria sostanzialmente stabile: -0,6%.
    "Nella nostra regione - commenta la segretaria regionale della Cgil Marche - Eleonora Fontana - assistiamo in questo II trimestre 2023 ad un dato che va in controtendenza rispetto a quello nazionale. A pagarne le spese sono ancora una volta le donne". Secondo Fontana "ci allontaniamo pericolosamente dagli obiettivi di promuovere l'occupazione, migliorare le opportunità di lavoro e lo sviluppo delle risorse umane". Ciò che tiene a galla l'occupazione delle Marche "è la significativa crescita nei settori delle costruzioni determinata dalla ricostruzione post-sisma e dai bonus fiscali", conclude.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza