Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Europa League: Gasperini, errore gestire anziché chiuderla

Europa League: Gasperini, errore gestire anziché chiuderla

Tecnico Atalanta insoddisfatto 'gara in mano, poi il patatrac'

BERGAMO, 26 ottobre 2023, 21:33

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"In Europa le partite non sono mai finite e stasera se n'è avuta la dimostrazione. Vincere avrebbe messo l'ipoteca sulla qualificazione: aver pensato di gestire anziché chiudere è stato un grave errore". Gian Piero Gasperini striglia l'Atalanta, fattasi raggiungere sul 2-2 in superiorità numerica sul campo dello Sturm Graz nella terza giornata del Gruppo D d'Europa League. "La partita era chiaramente in controllo, poi è bastato un episodio su una rimessa laterale, un patatrac incredibile - accusa l'allenatore nerazzurro -. La cosa più bella. invece, è stata la capacità di ritrovare geometrie e linee di gioco che ci hanno consentito di ribaltare la partita dopo un quarto d'ora iniziale in difficoltà".
    Gasperini ha ritrovato il miglior Muriel, autore di una doppietta per ribaltare il risultato nel primo tempo: "Non è l'unica nota positiva di un'Atalanta venuta qui a giocare in questo modo. E' un periodo in cui sta molto bene e lavora bene in allenamento - prosegue -. Anche Lookman è in ottima condizione: con la sua rapidità ha messo in difficoltà la difesa avversaria. Nel primo tempo c'è stata qualche possibilità in più di rifinire l'azione con l'ultimo passaggio". Qualche osservazione sui singoli: "Il rigorista è Koopmeiners, ma non quando in campo c'è anche Muriel: la gerarchia è quella - chiude Gasperini -. Per i subentrati, è stata un'occasione per Hateboer e Bakker, mentre De Ketelaere e Scamacca sono entrati in un momento favorevole con la partita nelle nostre mani. In 11 contro 10 era difficile farsi recuperare, ma non c'è stata la determinazione di chiuderla. S'è pensato troppo a gestire il gioco".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza