Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Tra Monaco e Dolceacqua un gemellaggio dopo 500 anni

Tra Monaco e Dolceacqua un gemellaggio dopo 500 anni

Presenti il principe Alberto, l'ambasciatore Alaimo e Greggio

DOLCEACQUA, 03 novembre 2023, 19:46

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Abbiamo questa storia in comune, Dolceacqua è un villaggio magnifico, una comunità molto simpatica. Penso che sarà una bella storia anche in futuro.
    Stiamo guardando anche a possibilità di sviluppo economico, culturale e sportivo". Lo ha detto il principe Alberto II che a Dolceacqua ha presenziato alle celebrazioni per il gemellaggio tra il Principato di Monaco e il Comune di Dolceacqua. "La storia delle nostre comunità è un intreccio di eventi alcuni dolorosi e alcuni tragici - ha affermato il sindaco Fulvio Gazzola -. Tra questi un matrimonio, un assassinio, un documento firmato con la forza. Episodi che hanno scritto una parte della storia di Dolceacqua e dei Grimaldi signori di Monaco". Di cinquecento anni fa è la Carta di Fedeltà ai Grimaldi, firmata dagli allora sindaci di Dolceacqua, Isolabona e Apricale, in val Nervia e Perinaldo, in val Crosia. Domani Alberto incontrerà le amministrazioni di altri piccoli centri dell'entroterra che hanno aderito all'Associazione dei Siti storici dei Grimaldi.
    "Carta di fedeltà - ha detto Gazzola - oggi conservata negli archivi del Palazzo del Principe, di cui questa mattina ci è stata donata una copia. Ma la storia non è solo fatta di tragedie e grazie all'ottica di sviluppo del principe Ranieri III e alla visibilità internazionale portata della principessa Grace Kelly, negli anni '60 e '70 del secolo scorso Monaco visse un boom economico che diede al nostro territorio e alle nostre famiglie un enorme contributo in termini di occupazione". L'iter che ha portato al gemellaggio è partito dieci anni fa: "Il polittico commissionato da Francesca Grimaldi, che è tornato nelle nostre mani dopo secoli - ancora il sindaco - è stato il punto di partenza di un rapporto speciale tra Dolceacqua e il Principato".
    Al termine della cerimonia il principe Alberto ha detto di apprezzare i prodotti tipici del territorio, tra cui il vino Rossese e altre specialità. Alla cerimonia c'erano tra gli altri l'ambasciatore italiano a Monaco, Giulio Alaimo, il vice presidente del Senato Maurizio Gasparri e il comico, attore e conduttore televisivo Ezio Greggio.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza