Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Il Pan di Napoli diventa Museo dell'Immagine, aprirà nel 2025

Il Pan di Napoli diventa Museo dell'Immagine, aprirà nel 2025

Già visitabile il MetaPan. Manfredi e Trione: arte e tecnologia

NAPOLI, 07 febbraio 2024, 17:22

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un nastro verticale digitale di 14 metri sulla facciata, quattro piani tra sale espositive ma anche laboratori aperti alla città, più un quinto piano 'digitale', sala conferenze, ristorante: aprirà dopo l'estate 2025 il nuovo Pan, il Palazzo delle Arti Napoli trasformato in Museo dell'Immagine. Sarà dedicato a fotografia, cinema, digital art, ma anche a pittura e scultura in dialogo con i nuovi media.
    La ristrutturazione del sito comunale (che chiude a marzo) nel cuore del quartiere Chiaia è finanziata con fondi Pnrr, Poc Metro e Poc Regione Campania e Città Metropolitana di Napoli, per un totale di due milioni e 300mila euro. Intanto, per visitare da subito il MetaPan basta un Avatar. Il progetto presentato dal Sindaco Gaetano Manfredi ("si coniugherà l'arte con le nuove tecnologie legando la tradizione con l'innovazione") e dal suo consigliere per l'arte contemporanea Vincenzo Trione ("immaginiamo un sito in dialogo con l'offerta museale della città"), firmato dall'architetto Giovanni Francesco Frascino, guarda ai musei delle grandi città europee. Sarà un luogo immersivo, una sorta di kunsthalle che ospiterà mostre ma anche installazioni site specific e lavori di arte digitale suggerendo così il nesso tra offline e online e proponendosi anche come centro di ricerca. Alla sua programmazione sarà affiancata quella della Casina Pompeiana in Villa Comunale, i cui lavori inizieranno la prossima estate.
    Il MetaPan, finanziato dalla Città Metropolitana e promosso dal Comune di Napoli nasce in partnership con Meet digital culture center di Milano ed è curato dalla presidente Maria Grazia Mattei e da Valentino Catricalà, mentre Giuliano Bora ha realizzato lo spazio all'interno di una piattaforma immersiva tridimensionale. I primi quattro artisti coinvolti sono Chiara Passa, Davide Quayola, Auriea Harvey e Bianco-Valente. E c'è anche una conference room che ospita masterclass aperte al pubblico e alle Università con esperti internazionali su tematiche legate all'arte digitale.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza