EuroNCAP: la Tesla Model Y in pole per la sicurezza

Molto bene anche Genesis, Kia, Ora e Wey

Redazione ANSA ROMA

La Genesis GV 60, la Kia Niro con il pacchetto (optional) "Safety", la Ora Funky Cat, la Tesla Model Y e la Wey Coffee sono le vetture che nella quinta serie di crash test EuroNCAP del 2022 hanno raggiunto il punteggio massimo "cinque stelle". Una stella in meno per la Kia Niro, con le dotazioni standard, e la Hyundai i20. Per la Genesis GV 60 i test hanno rilevato la buona la protezione per ginocchia e femori di guidatore e passeggero. Marginale quella dal colpo di frusta dei sedili posteriori. Chiara l'informazione dello stato di attivazione dell'airbag lato passeggero per quanto riguarda la sicurezza dei bambini a bordo. La Kia Niro con "Safety pack" ha dimostrato che può essere fornito un livello di protezione simile ad occupanti di differenti dimensioni e seduti in diverse posizioni. Per la Ora Funky Cat: marginale la protezione del torace del conducente. Nell'impatto frontale, contro barriera rigida, buona o adeguata la protezione di tutte le aree critiche del corpo. La Tesla Model Y, è la vincente di questa tornata di test Euro NCAP,. Massimo punteggio nell'urto laterale. Buona la protezione per i bambini a bordo nell'urto frontale disassato.
Il Lane keeping interviene in maniera corretta in molte situazioni limite. La Wey Cofee, nell'urto contro la barriera rigida, al termine del test, è stata penalizzata per l'apertura del portellone posteriore. Il paraurti offre una buona protezione alle gambe e al bacino per gli utenti vulnerabili.
L'AEB risponde alla presenza del pedone e anche a quella di un ciclista. In questa sessione di test sono state valutate anche quattro nuove versioni di modelli già testati da Euro NCAP: la Hyundai i20, modello partner di Bayon, con la struttura praticamente identica raggiunge, in questa revisione, il rating complessivo di 4 stelle con protocollo Euro NCAP 2021. Le valutazioni di Citroën e-Berlingo e di Opel Combo e-Life e Peugeot e-Rifter si basano sui test effettuati sul modello partner Peugeot Rifter nel 2018. I nuovi modelli hanno alcune caratteristiche visive che influiscono sulle prestazioni del test di impatto con i pedoni. I dati esaminati e le valutazioni aggiuntive dimostrano che i risultati ottenuti dal Rifter, possono essere ritenuti validi anche per i nuovi modelli.
Pertanto alla Citroën e-Berlingo, all'Opel Combo e-Life ed alla Peugeot e-Rifter vengono assegnate 4 stelle in riferimento al protocollo Euro NCAP 2018. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie