Scuola: arriva il prof di educazione motoria, presidi al lavoro

Novità in V elementare. Dirigenti, servono indicazioni operative

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 23 AGO - Arriva il docente di attività motoria alle scuole elementari: l'ultima legge di bilancio ha infatti previsto che alla primaria le attività didattiche vengono integrate con la presenza di questa figura specifica mentre fino ad ora era la stessa maestra/o a far fare ginnastica ai propri alunni. Nell'anno scolastico 2022/2023 che si appresta tra qualche settimana ad iniziare, si comincerà dalle quinte e saranno circa 25mila le classi coinvolte di cui oltre 15mila a tempo normale, le rimanenti a tempo pieno, per un totale stimato di 2.200 docenti coinvolti.
    I professori al momento saranno reclutati nelle graduatorie dei supplenti della scuola secondaria. "E' una novità assolutamente positiva - commenta Valeria Sentili, dirigente scolastica dell'Istituto comprensivo Francesca Morvillo di Torbellamonaca, a Roma e membro dell'Associazione nazionale presidi - lo sport va potenziato, soprattutto alla primaria, ma al momento mancano indicazioni operative chiare per organizzare i servizi collaterali, come il trasporto scolastico, per permettere gli incastri degli orari per i docenti che insegneranno in più scuole e anche per farci comprendere se le 2 ore di educazione motoria vanno comprese nelle 40 ore del tempo pieno e siano aggiuntive nel tempo ridotto, come sembra di capire. Insomma, il ministero ci dia indicazioni". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA