Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Violenza in carcere avellinese, agente preso a calci e pugni

Violenza in carcere avellinese, agente preso a calci e pugni

Uspp: "Evitato il peggio, adesso però via carcerati facinorosi"

NAPOLI, 03 dicembre 2023, 11:52

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Episodio di violenza nel carcere avellinese di Sant'Angelo dei Lombardi dove alcuni detenuti hanno preso a calci e pugni un agente della Polizia Penitenziaria. Secondo quanto denuncia il delegato dell'Uspp Maurizio Repola "l'aggressione è stata improvvisa e solo grazie all'intervento di altri agenti sono state evitate conseguenze più gravi". "In più occasioni - ricorda Repola - l'Uspp ha evidenziato che situazione all'interno dell'istituto di Sant'Angelo dei Lombardi non è più sostenibile: stanno continuando ad arrivare detenuti facinorosi in uno struttura che leader nei progetti di recupero e la presenza di questi carcerati sta vanificando gli sforzi degli operatori".
    Per il segretario regionale dell'Uspp Ciro Auricchio: "Bisogna urgentemente intervenire con l'annullamento del benefici di legge per chi si rende protagonista di aggressioni a danno dei poliziotti penitenziari. Auspichiamo inoltre un incremento di unità presso il carcere di Sant'Angelo dei Lombardi dove solo a con enormi sacrifici il personale riesce a garantire l'ordine e la sicurezza".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza