Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Stalking e violenza domestica, a Potenza più ammonimenti

Stalking e violenza domestica, a Potenza più ammonimenti

Sottoscritto il "Protocollo Zeus", 17 i casi quest'anno

POTENZA, 08 novembre 2023, 12:55

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

I provvedimenti di "ammonimento" nei confronti di persone che si sono rese responsabili di violenza domestica o stalking emessi dalla questura di Potenza nel corso del 2023 sono aumentati di circa il 50 per cento rispetto al 2022: lo ha reso noto il questore del capoluogo lucano, Giuseppe Ferrari, a margine della firma del "Protocollo Zeus", che unisce Questura, Regione Basilicata, Comune di Potenza e Azienda sanitaria potentina e che è finalizzato al recupero dei responsabili di violenze, ammoniti.
    Nel dettaglio, nell'anno in corso sono stati emessi 17 ammonimenti, uno dei quali per violenza domestica e gli altri per stalking; nel 2022 erano stati dieci, due dei quali per violenza domestica. Con la firma del protocollo nazionale, voluto dal ministero dell'Interno - è stato detto - la Polizia potrà invitare i destinatari ad aderire a un percorso gratuito di recupero e riabilitazione presso il centro per uomini autori o potenziali autori di violenza di genere (Cuav), creato dalla Regione e coordinato dal Comune in collaborazione con l'Asp.
    "Anticipiamo la prevenzione e la protezione - ha detto Ferrari - intercettando situazioni critiche, per impedire che si arrivi a più gravi conseguenze". A coloro i quali sono destinatari del "cartellino giallo", come l'ha definito Ferrari, del provvedimento del questore verrà consentito, in maniera volontaria, di aderire al percorso di rieducazione "per prendere coscienza del comportamento avuto, riducendo il rischio di recidiva".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza