Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Minacce e pietre contro gli agenti, un arresto a Matera

Minacce e pietre contro gli agenti, un arresto a Matera

Danni anche a un'auto di servizio e a una porta

MATERA, 08 novembre 2023, 15:23

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un uomo di nazionalità tunisina, che si trova regolarmente in Italia, è stato arrestato a Matera dalla Polizia e dai Carabinieri con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni, minacce gravi e danneggiamento.
    Gli agenti sono intervenuti dopo che la presenza dell'uomo era stata segnalata vicino a una struttura di accoglienza dove è ospitata la moglie, che vi era stata trasferita dopo l'avvio di indagini su maltrattamenti in famiglia che avrebbe subito.
    L'uomo, che aveva chiesto "insistentemente" di vedere la moglie non avrebbe dovuto sapere dove si trovava la donna, "per motivi di sicurezza".
    Poco dopo, l'uomo è stato rintracciato ma, all'invito "a recarsi in questura per svolgere ulteriori accertamenti", ha reagito opponendo "una strenua resistenza": prima ha colpito gli agenti, poi è scappato e, quando è stato di nuovi individuato, ha lanciato alcune pietre in direzione delle forze di polizia, colpendo uno degli agenti al viso. Infine, è stato bloccato ma ha continuato la minacciare, lanciare insulti e cercare di colpire gli operatori: ha danneggiato anche un'auto dei Carabinieri e una porta in questura.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza