Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Regione Basilicata: Sileo nuova assessora alle Infrastrutture

Regione Basilicata: Sileo nuova assessora alle Infrastrutture

Prende il posto di Merra (Lega), in polemica con Bardi

POTENZA, 30 ottobre 2023, 17:50

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Cambio nella Giunta regionale della Basilicata: il presidente, Vito Bardi (centrodestra), ha comunicato la nomina della consigliera regionale Dina Sileo (gruppo misto) ad assessora regionale alle Infrastrutture. Sileo subentra a Donatella Merra (Lega), che due giorni fa, in polemica con Bardi e con il resto della Giunta, si era detta "disponibile a dimettersi". Merra tornerà a essere consigliera regionale.Poco dopo l'annunco della revoca di Merra e della nomina di Sileo, il commissario della Lega Basilicata, Pasquale Pepe, ha reso noto che nelle scorse settimane la stessa Sileo è rientrata nella Lega.
    "Con la nomina di Dina Sileo all'assessorato alle Infrastrutture - ha detto Bardi in una nota diffusa dall'ufficio stampa della Giunta lucana - chiudiamo una pagina e ne apriamo una nuova. Si tratta di un atto dovuto, per quanto mi riguarda, alla luce delle recenti dichiarazioni di Donatella Merra, che ringrazio per il lavoro svolto in questi quattro anni e mezzo con delega alle Infrastrutture, che ha esercitato in maniera molto ampia e in totale autonomia, come tutti sanno. La gratitudine in politica è il sentimento della vigilia, la correttezza istituzionale invece non deve mai venire meno, per rispetto dei lucani e di tutto il centrodestra".
    Bardi ha evidenziato che "esce una donna ed entra una donna, perché mai avrei voluto una giunta senza la quota rosa, che reputo fonte di ricchezza, pluralismo e inclusione. Dispiace aver letto parole ingenerose, ma in questi quattro anni e mezzo ho imparato tante cose e ne ho messe a frutto altrettante. In bocca al lupo a Dina Sileo, che in questi ultimi cinque mesi saprà sicuramente concentrarsi sulle priorità infrastrutturali della nostra Regione, che proprio sulle infrastrutture registra il ritardo più grande rispetto al resto del Paese e dell'Europa", ha concluso il presidente della Regione.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza