Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Peter Greenaway, 'tanti progetti e un film a Lucca'

Peter Greenaway, 'tanti progetti e un film a Lucca'

"Il regista dovrebbe creare come un pittore"

ROMA, 05 ottobre 2023, 19:32

Redazione ANSA

ANSACheck

>ANSA-FOCUS/ Greenaway, 'tanti progetti e un film a Lucca ' - RIPRODUZIONE RISERVATA

>ANSA-FOCUS/ Greenaway,  'tanti progetti e un film a Lucca ' - RIPRODUZIONE RISERVATA
>ANSA-FOCUS/ Greenaway, 'tanti progetti e un film a Lucca ' - RIPRODUZIONE RISERVATA

Peter Greenaway, 81 anni, gira con sei sceneggiature sotto il braccio in cerca di produttori, ma un progetto ce l'ha davvero ed è Lucca Mortis: "Un film che sarà incentrato molto sulla città e sulla sua architettura, che come sapete è una delle mie passioni". È quanto racconta alla quarta edizione del Matera Film Festival 2023, in programma fino al 7 ottobre. Ma il regista britannico guarda anche a Matera, dove è ospite, e pensa anche a un progetto su un personaggio come San Giuseppe.
    Per quanto riguarda Lucca Mortis, con protagonista Morgan Freeman, il film racconta la storia di uno scrittore newyorkese che prende un anno sabbatico per visitare questa città toscana alla ricerca delle sue origini. "Ci sarà inevitabilmente un parallelo fra le torri gemelle di New York e quelle di Lucca, e anche quelle della vicina Pisa e di Bologna. Un parallelo, se si vuole, tra mortalità e immortalità, in quanto quelle moderne sono spesso miserabilmente in rovina mentre le antiche sono ancora lì al loro posto". E ancora Greenaway: "Io ho ormai ottant'anni e penso inevitabilmente molto alla fine di tutte le cose e spesso, sarà l'età, rifletto sull'attuale diffusione dei suicidi in Giappone e negli Stati Uniti".
    Regista, sceneggiatore, montatore, scrittore e pittore britannico, non manca di rivendicare ancora una volta l'importanza della pittura anche per chi si misura con il cinema. "Un regista secondo me dovrebbe essere per prima cosa un pittore. Il fatto è che il cinema è un'arte giovanissima rispetto alla pittura che ha più di 40.000 anni. Un esempio: un film di Charlie Chaplin e uno di Martin Scorsese non sono poi così lontani l'uno dall'altro. E con questo voglio dire che il cinema è qualcosa che ancora deve mostrare la sua vera natura.
    Oggi conta troppo il profitto e poco il sentimento, invece bisognerebbe affrontare un film come lo si fa con un quadro".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza