Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Fibrosi cistica, ad Atri, macchinario per diagnosi precoce

Fibrosi cistica, ad Atri, macchinario per diagnosi precoce

"Exhalyzer-D" unico in Abruzzo, serve anche Marche e Molise

TERAMO, 15 luglio 2023, 16:05

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il centro di riferimento regionale per la prevenzione e la cura della fibrosi cistica di Atri (TE) si dota di un nuovo dispositivo medico diagnostico, "Ecomedics Exhalyzer-D", acquistato dalla Asl di Teramo tramite fondi finalizzati e con il supporto della Lega Fibrosi Cistica Italia Regione Abruzzo. L'Exhalyzer D è il primo dispositivo progettato per misurare la disomogeneità della ventilazione polmonare a qualsiasi età, dal neonato all'anziano, ed è l'unico in Abruzzo e uno dei pochissimi in tutto il Centro Sud Italia.
    L'apparecchio consente l'esecuzione di un test che fornisce indicazioni precoci sulla presenza di problematiche delle piccole vie aeree, così da poter diagnosticare precocemente danni polmonari, ancor prima del riscontro radiologico e spirometrico. Il Centro, diretto da Pietro Ripani, ha attualmente in cura più di 130 pazienti, tra bambini e adulti ugualmente distribuiti, provenienti da tutto l'Abruzzo e pazienti provenienti anche da fuori regione, soprattutto dal Molise e dalle Marche. Oltre ai pazienti con la fibrosi cistica il Centro ha in cura pazienti affetti dalla sindrome di Kartagener (discinesia ciliare primaria), circa una decina.
    L'equipe prevede diverse figure professionali tra le quali: due infermieri, due fisioterapisti della riabilitazione respiratoria, una psicologa, due dietiste, una biologa. La presenza di più operatori e innovativi dispositivi medici permette al Centro di partecipare a studi di ricerca in collaborazione con il Cast (Centro studi tecnologie avanzate) dell'università D'Annunzio e la convenzione con la scuola di specializzazione di Pediatria della medesima struttura oltre a lavori scientifici multicentrici con altri Centri Italiani di fibrosi cistica. Il nuovo macchinario consentirà di avviare lo studio della LCI, cioè l'indice (Lung Clearance Index) che permette di individuare il danno polmonare più precocemente rispetto alle prove classiche di funzionalità respiratoria, a scopo di ricerca nei trials internazionali. Soddisfatto il presidente della Lega Fibrosi Cistica Italia, sezione Abruzzo, Celestino Ricco: "Con la Asl di Teramo abbiamo messo in atto una proficua collaborazione per potenziare il Centro. Stiamo lavorando insieme per alzare ulteriormente il suo livello di qualità, per renderlo quasi unico nel Centro Sud, anche per le attrezzature elettromedicali a disposizione. Non è un caso se noi come Lega diamo notizia anche nelle regioni vicine che al Centro di Atri c'è un apparecchio di ultima generazione che può essere molto utile ai pazienti".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza