Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Ricercato per frode da 160 milioni, arrestato a Tessera

Ricercato per frode da 160 milioni, arrestato a Tessera

Italo-russo era amministratore società di Kalingrado

VENEZIA, 13 febbraio 2024, 16:01

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un cittadino italo-russo è stato arrestato dalla Polizia di Frontiera all'aeroporto di Venezia.
    L'uomo sbarcato a Tessera e in procinto di prendere un volo per il Pakistan, con scalo ad Istanbul, aveva manifestato una forte insofferenza durante il controllo con gli agenti e per questo è stato deciso un approfondito accertamento in seguito al quale è emerso un provvedimento a suo carico per il reato di frode, emesso lo scorso dicembre dalla Corte Distrettuale Leningradskit della città russa di Kalingrado, per il quale, ai sensi del codice penale russo, è prevista la pena massima di anni cinque di reclusione.
    L'indagato, in qualità di amministratore di una società con sede in Russia, avrebbe omesso di pagare stipendi ed altri emolumenti a 110 dipendenti, oltre a licenziarne altri 200. La frode per il mancato pagamento degli stipendi ammonterebbe a circa 80.000.000 euro, oltre ai quali sono stati aggiunti il mancato pagamento di tributi e l'alienazione fraudolenta di beni societari per un ammontare di altri 82.000.000 euro.
    L'italo-russo è stato così arrestato e in attesa di richiesta di estradizione è stato messo e a disposizione dell'autorità giudiziaria la quale, oltre a convalidare l'arresto, ha disposto a suo carico l'obbligo quotidiano di firma.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza