/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Commercialisti, 'criticità evidenti sulle dimissioni volontarie'

Commercialisti, 'criticità evidenti sulle dimissioni volontarie'

Audizione: 'Il ddl lavoro rimedi alle disparità fra professioni'

ROMA, 13 febbraio 2024, 14:22

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Giusta l'introduzione di contromisure correttive finalizzate a rendere nuovamente ammissibili le dimissioni per "fatti concludenti", al fine di contrastare la cattiva pratica dell'assenteismo programmato per ottenere il licenziamento dal proprio datore di lavoro e, conseguentemente, la Naspi. Ma, pur apprezzando l'intenzione dell'intervento, la formulazione dell'art. 9 del disegno di legge mostra criticità evidenti circa la scelta degli elementi integranti la nuova fattispecie di dimissioni volontarie".
    È una delle osservazioni contenute nel documento presentato oggi dal Consiglio nazionale dei commercialisti nel corso dell'audizione di oggi sul Disegno di legge in materia di lavoro, in Commissione Lavoro alla Camera.
    Per i professionisti, rappresentati dai due consiglieri nazionali delegati alla materia, Marina Andreatta e Aldo Campo, "la sola assenza ingiustificata protratta per oltre cinque giorni, o oltre il termine previsto dal contratto collettivo non si ritiene assurga a elemento sufficiente a configurare la risoluzione del rapporto di lavoro con imputazione al lavoratore dimissionario. Il comportamento/inadempimento qualificante la fattispecie delle dimissioni dovrebbe configurarsi in modo decisamente più rigoroso, anche al fine di evitare la proliferazione di un pericoloso contenzioso per gli stessi datori di lavoro".
    Inoltre, "le disposizioni normative in materia di consulenza del lavoro e amministrazione del personale - hanno affermato Andreatta e Campo - pongono i commercialisti sullo stesso piano dei consulenti del lavoro e dunque appare incomprensibile e ingiustificata una diversa attribuzione di competenze. Il disegno di legge, intervenendo sulla disciplina normativa in materia di dimissioni, rappresenta l'occasione opportuna per rimediare alla grave disparità di trattamento tra categorie professionali egualmente abilitate dalla legge", ha sottolineato, infine.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza