Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Benzina più cara di oltre il 500% dal 1 marzo a Cuba

Benzina più cara di oltre il 500% dal 1 marzo a Cuba

Lunghe file di auto ai distributori prima del rialzo dei prezzi

L'AVANA, 29 febbraio 2024, 10:06

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA

Da domani, la benzina costerà oltre il 500% in più per i cubani. L'aumento di oltre il 500% (il maggiore degli ultimi decenni) era previsto per febbraio, ma è stato rinviato dopo che le autorità dell'isola hanno dichiarato di essere state colpite da un attacco informatico.
    Per settimane, lunghe file di auto si sono radunate attorno alle stazioni di servizio, con gli abitanti disposti ad aspettare ore, o addirittura giorni, per fare il pieno prima che entrasse in vigore il rialzo dei prezzi. Dal 1 marzo, intanto, sono già stati annunciati aumenti anche delle tariffe per l'acqua e l'elettricità.
    Sebbene i cubani in genere paghino poco la benzina, la maggior parte di quelli che lavorano per lo Stato guadagna meno di 20 dollari al mese, quindi anche il più piccolo aumento dei prezzi ha un grande impatto. Ma le autorità affermano di non avere altra scelta, se non quella di trasferire i costi sui consumatori, nel momento in cui il Paese caraibico affronta una delle sue peggiori crisi economiche.
    L'isola ha bisogno di circa 8 milioni di tonnellate di carburante, di cui solo 3 milioni sono prodotte internamente, mentre il resto deve essere importato, ha reso noto il ministro dell'Energia e delle Miniere, Vicente La O Levy.
    Il 2023 a Cuba si è chiuso con una contrazione del Pil compresa tra l'1 e il 2% (ancora al di sotto del livello del 2019), mentre si prevede che il deficit pubblico quest'anno raggiungerà il 18,5%, in rosso per il quinto anno consecutivo.
    Le croniche difficoltà economiche di Cuba sono degenerate tre anni fa in una grave recessione a causa della pandemia, dell'inasprimento delle sanzioni statunitensi e delle decisioni di politica macroeconomica, commerciale e monetaria nazionali.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza