Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Da La Milanesa una borsa per ogni vittima di femminicidio

Da La Milanesa una borsa per ogni vittima di femminicidio

Al White Milano le shopping bag 'per far rumore'

MILANO, 22 febbraio 2024, 11:28

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Create per fare rumore": così Cinzia Macchi presenta le nuove borse della collezione per il prossimo autunno-inverno del suo marchio La Milanesa, ognuna delle quali porta il nome di una donna vittima di femminicidio.
    Protagonisti della proposta presentata alla fiera di tendenza White, durante la Milan Fashion Week, sono i tessuti di recupero, in un ventaglio di combinazioni che va dallo scozzese al nylon mixato al poliuretano. Il risultato sono shopping bag impreziosite dal motivo tartan e con i manici in bambù dal dettaglio crochet; maxi bag che rileggono il mood 'granny' a suon di tinte vivaci o proposte in velluto con inserti di marco perle e piume.
    Ogni borsa ha il nome di una donna vittima, nel 2023, di femminicidio: "un omaggio e insieme un monito - spiega Cinzia Macchi - affinché il ricordo di quello che è stato non avvenga mai più.
    Perché ogni donna è libera di essere quello che vuole e di fare rumore per dire "Io ci sono"".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza