Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Stalle abusive a Catania, sequestrati un cavallo e un pony

Stalle abusive a Catania, sequestrati un cavallo e un pony

Operazione dei Carabinieri. Donna li minaccia e colpisce auto

CATANIA, 23 febbraio 2024, 11:13

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un cavallo e un pony sono stati sequestrati a Catania da carabinieri della compagnia di piazza Dante nell'ambito di controlli su stalle abusive nel rione Villaggio Dusmet. Erano in due box realizzati, illegalmente, in un manufatto grezzo di circa 40 metri quadrati realizzato con blocchetti di cemento. Il cavallo adulto, chiamato Cirasa, e il pony, Van Nisterlooij, sono stati sequestrati e, dopo essere stati visitati da veterinari dell'Asp, sono stati affidati a un maneggio. Il titolare della struttura, un 57enne, è stato denunciato per detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura. L'uomo è stato anche sanzionato amministrativamente per mancanza delle autorizzazioni, mancata identificazione degli equidi e per aver introdotto nella stalla animali non in regola con il controllo dell'anemia infettiva.
    Mentre i Carabinieri stavano per trasferire i due animali, una familiare del 57enne, nel tentativo di impedirne il sequestro, si è messa davanti la porta di accesso della struttura, trascinando con sé un nipote disabile in carrozzina insultando i militari dell'Arma:"Vi maledico… vi deve venire il figlio disabile… cornuti…bastardi". A convincerla a desistere dall'iniziativa sono stati gli stessi Carabinieri, ma la donna, prima di tornare a casa, ha colpito con dei calci l'autovettura di servizio. Per questo è stata deferita in stato di libertà per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale e per danneggiamento.
    Nell'ultimo anno i Carabinieri del comando provinciale di Catania, nel loro impegno proteso alla tutela dei diritti degli animali e al contrasto dei reati che gravitano attorno al mondo delle corse clandestine, hanno denunciato 65 persone, emesso sanzioni per oltre 100mila euro e salvato dai maltrattamenti 19 cavalli, colpendo in tal modo anche il vorticoso giro di soldi delle scommesse clandestine, che è un business per le organizzazioni criminali catanesi.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza