Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Soru, 'lo Stato vuol risparmiare sulla scuola in Sardegna'

Soru, 'lo Stato vuol risparmiare sulla scuola in Sardegna'

'Dobbiamo puntare su transizione energetica e digitale'

CAGLIARI, 23 febbraio 2024, 20:00

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Lo Stato ha deciso che deve risparmiare sull'istruzione e sullo stipendio dei dirigenti.
    Lasciando la scuola da sola. Questo è il loro dimensionamento".
    Lo ha detto Renato Soru, candidato governatore per la Coalizione sarda, parlando dal palco del Teatro Massimo per la chiusura della campagna elettorale.
    "Abbiamo visto tanti diritti negati nei trasporti - ha detto il fondatore di Tiscali - non solo nella continuità territoriale. Ho visto un allevatore che doveva trasportare da Olbia tre cavalli. E rimaneva lì da tre giorni, non gli facevano imbarcare gli animali. Per partire ha dovuto dire che aveva una roulotte".
    E ancora: "Hanno strappato il diritto di decidere dove sistemare gli impianti che creano energia con tanto di espropri per pubblica utilità. Ne parlavamo questa mattina con gli agricoltori. Espropri senza raziocinio".
    Soru ha parlato anche di futuro: "Entro i prossimi cinque anni dobbiamo investire tante risorse non spese, c'è la possibilità di costruire una Sardegna nuova partendo dagli investimenti che chiamino tutti alla partecipazione democratica.
    Lavoriamo sull'inclusione sociale, ma non è assistenzialismo: si deve lavorare sulla formazione e sulla dignità del lavoro. Senza lasciare indietro nessuno: una speranza per tutti, non solo per i più forti".
    Altri temi: "La Sardegna nuova nasce dalla tutela del nostro ambiente, dall'industria della pulizia dell'aria. Questa industria dell'ambiente sarà il mercato più grande del mondo: ci sono risorse nuove e lavoro nelle campagne. Noi vogliamo essere i primi a fare la transizione energetica ma senza perdere un posto di lavoro. Ma questa transizione non dobbiamo subirla dalle multinazionali. C'è un mondo nuovo da governare come la transizione digitale: deve entrare a scuola, negli uffici e nelle imprese. Deve entrare anche nella sanità. Non ci hanno mai fatto prendere i dati sulla salute vicino alle basi militari".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza