Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Roccella, 'per sostenere famiglie serve un impegno corale'

Roccella, 'per sostenere famiglie serve un impegno corale'

'Bisogna aiutare i genitori che spesso sono smarriti'

CANOSA DI PUGLIA, 02 marzo 2024, 11:47

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Per risollevare le sorti delle famiglie che sono in crisi ovunque, in Italia e nel mondo, non si può solo pensare che ci debba essere l'impegno del governo. Ci deve essere uno sforzo comune, corale, da parte di tutti per evitare smagliature nella rete parentale". Lo ha detto la ministra per le Famiglie, la Natalità e le Pari opportunità, Eugenia Roccella, in videocollegamento con Canosa di Puglia dove oggi è stato inaugurato il centro servizi per le famiglie ospitato in un bene confiscato alla criminalità organizzata.
    "I centri servizi per le famiglie sono la cenerentola dei servizi sociali perché non hanno un quadro normativo di riferimento nazionale e su questo interverremo a breve", ha proseguito Roccella spiegando che la crisi delle famiglie è "intrecciata alla questione demografica" e che per questo va "affrontata con metodo chiaro", ovvero "non sottraendo compiti alla famiglia e spostandoli su altre agenzie educative ma sollecitando le responsabilità genitoriali e sostenerle".
    Per la ministra, bisogna "tornare a dare peso alla famiglia aiutando i genitori che spesso sono smarriti". "Nel decreto Caivano - ha ricordato - abbiamo previsto che nei prossimi device ci sarà di routine la app per il controllo parentale dando così la possibilità per le famiglie di controllare accessi ed evitando rischi come esporre i bambini a contenuti, come i porno, che possono ledere la costruzione del loro immaginario e della loro sessualità". "È sempre una buona notizia sapere di un bene confiscato alla mafia e che ora sia un centro per le famiglie è ancora più positivo", ha concluso Roccella.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza